Ponce, Samp a rischio: poche giornate per salvare un’intera stagione

ponce sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il futuro di Andres Ponce potrebbe non essere blucerchiato: una stagione totalmente in ombra e il ritiro estivo come ultima chance

La convocazione con il Venezuela, per gli impegni ufficiali di qualificazione al prossimo Mondiale contro Perù e Cile, non ha sortito gli effetti sperati. Andres Ponce è rimasto seduto in tribuna per la prima e in panchina in occasione della seconda sfida, senza poter dunque dimostrare il proprio valore ed esordire con la maglia della sua nazionale. La sua partenza per il Sud America non solo non gli ha permesso di tornare a Bogliasco per un giorno e incontrare in amichevole la Sampdoria, ma anche di saltare una parte di preparazione al prossimo turno di Swiss Super League in casa del Lucerna. Le poche opportunità ricevute da Paolo Tramezzani, complice un infortunio nella parte iniziale della stagione, hanno indubbiamente rallentato il percorso di crescita dell’attaccante che adesso dovrà fare affidamento sulle undici partite a disposizione, salutando così il Lugano con un bottino ricco di gettoni.

Le otto presenze in campionato e le due in Coppa, con tre reti complessivamente all’attivo, saranno solamente un dettaglio di un curriculum scarno da presentare a Marco Giampaolo, l’unico che dovrà poi valutare Ponce nel corso del ritiro estivo e decidere se potrà essere uno dei rinforzi giovani del reparto offensivo, considerando i preventivati addii di Luis Muriel e Ante Budimir. Non sarà facile dopo un prestito in ombra, sicuramente diverso da quanto si sarebbe aspettato al momento della firma. Come dice lui, solamente un pugile sciocco sale sul ring pensando che non si farà male.

Solamente un boxeador tonto se sube a un ring pensando que no le van a golpear.. ante la adversidad CARÁCTER y continuar!! VAMOS VINOTINTO ????

Un post condiviso da Andrés Ponce / Cristo Te Ama!! (@radaponce) in data: