Pradè ricorda Astori: «Era un esempio di sportività»

pradè sampdoria
© foto Sampnews24

Daniele Pradè, ex direttore sportivo della Fiorentina, ricorda Davide Astori: «Per la Fiorentina sarà difficile continuare il campionato»

Il mondo del calcio si è fermato per la tragedia che ha toccato la Fiorentina. La morte di Davide Astori, capitano della squadra viola, ha ammantato di tristezza i campi della Serie A che, in questa giornata, non si riempiranno per disputare le gare previste, ora rinviate a data da destinarsi. Intervenuto ai microfoni di Radio Rai, Daniele Pradè, attuale responsabile dell’Area Tecnica della Sampdoria ma anche ex direttore sportivo della Fiorentina, ha ricordato così Astori: «Il primo pensiero va alla sua compagna e alla famiglia. Capisco quello che possono passare e quanto sarà difficile accettarlo. Era un ragazzo gentile, un esempio di sportività per i suoi compagni. Non riesco ad immaginarmi il prosieguo del campionato per la Fiorentina e quello che potrà dire Pioli alla squadra. Lo portai a Firenze, voleva un ambiente giusto per la sua famiglia, rifiutò Napoli e divenne subito leader con il placet di Paulo Sousa. Sappiamo quanto è controllato un atleta, non so se il suo fosse un problema congenito. Il controllo sugli atleti sono totali e perfetti – assicura Pradè – gli sportivi sono attenti ad ogni particolare».

Articolo precedente
Lega Calcio, Malagò: «Domani la decisione sul recupero»
Prossimo articolo
Recupero Atalanta-Sampdoria: le possibili opzioni