Praet lascia la Samp? Ecco chi lo vuole

praet sampdoria
© foto Valentina Martini

Praet, la lista delle pretendenti si allunga sempre di più: ecco chi vuole il centrocampista della Sampdoria

Ora che i sogni europei sono quasi del tutto andati in frantumi, a causa della sconfitta contro il Sassuolo, la Sampdoria dovrà rassegnarsi a lasciar andare uno o due pezzi pregiati in estate. Se il primo è indubbiamente Lucas Torreira, il secondo giocatore blucerchiato più richiesto è Dennis Praet: fatta eccezione per un infortunio e la mancata convocazione da parte del Belgio ai prossimi Mondiali, quella del centrocampista belga è stata una stagione perfetta, caratterizzata dalla crescita continua in un ruolo che aveva poco a che vedere con le sue caratteristiche. Non a caso, la lista delle pretendenti al suo cartellino si allunga ogni giorno sempre di più: la prima a sondare il terreno era stata la Juventus a gennaio, anche se ormai la pista si è raffreddata parecchio, poi si sono aggiunte il Napoli, l’Inter e la Roma. Queste ultime due risultano parecchio interessate al classe ’94 e tenteranno l’affondo in estate, mentre quello del Milan rimane per ora un timido interessamento.

Numerosi anche i club esteri che seguono Praet: sull’ex numero 10 dell’Anderlecht hanno messo gli occhi squadre prestigiose come il Siviglia o – notizia delle ultime ore – il Borussia Dortmund, anche se finora a essersi dimostrato realmente più interessato al suo acquisto è stato il Newcastle. Già la scorsa estate e poi nell’ultima sessione di mercato, gli inglesi sono arrivati a offrire ben 18 milioni per il suo cartellino, ma la Sampdoria non ha ceduto: sicuramente un nuovo tentativo verrà fatto a stagione finita. La Sampdoria, dal canto suo, non è intenzionata a svendere i suoi gioielli e tenterà di tutelarsi come possibile per ricavare il massimo possibile, in caso di cessione. Come già successo con Bartosz Bereszynski, sulla scrivania di Corte Lambruschini si sta preparando un nuovo contratto per Praet: l’obiettivo è quello di convincere il ragazzo firmare un rinnovo che, seppur a cifre maggiori, preveda l’innalzamento della clausola rescissoria, che attualmente ammonta a 26 milioni.