Il presidente del Leeds: «Spero di poter riprendere Vieira»

Vieira Sampdoria
© foto Instagram

Vieira manca già al Leeds, il presidente Radrizzani: «Spero di poterlo riprendere, cessione alla Samp sacrificio necessario»

Un’operazione chiusa nel giro di pochi giorni e troppo vantaggiosa per il Leeds, quella che ha portato Ronaldo Vieira a vestire la maglia della Sampdoria. Il club inglese, attualmente militata in Championship (seconda divisione), non ha potuto dire di no ai 6,5 milioni di euro più bonus messi sul piatto dai blucerchiati: «Venderlo è stato un grande sacrificio per me, perché è un grande giocatore – ha ammesso il presidente Andrea Radrizzani -. Era uno dei migliori usciti dal nostro vivaio, ma non potevo mettere il club in pericolo. Abbiamo pensato che fosse un sacrificio accettabile, che ci permette di mantenere la squadra così com’è e investire dove più abbiamo bisogno».

In panchina, però, c’è chi non è rimasto molto contento dell’operazione. Marcelo Bielsa non aveva dato il benestare al trasferimento del centrocampista: «Gli abbiamo preso tutti i giocatori che ha richiesto, e magari possiamo valutarne ancora un altro paio quest’estate. Certamente non è felice, sperava di poter avere tutti i suoi migliori giocatori a disposizione, ma ha capito la situazione. Concordo sul fatto che non fosse il momento migliore per vendere Vieira, dato che l’anno prossimo il suo valore avrebbe potuto raddoppiare, o anche di più».

«Sfortunatamente – prosegue Radrizzani – per sostenere un club in questo campionato è necessario vendere almeno uno o due giocatori a stagione. Abbiamo investito molto e dobbiamo raggiungere il pareggio di bilancio, perciò abbiamo dovuto gestire il club non solo in funzione dell’oggi, ma del futuro». Tuttavia, il numero uno dei Peacocks non si rassegna a dire per sempre addio a Vieira: «Concordo sul fatto che Bielsa lo reputi un buon giocatore, ma non ancora pronto per partire nell’undici titolare. Deve migliorare tecnicamente, ma non mi stupirei di vederlo tornare in Premier league. Gli ho detto che spero di poterlo riprendere fra un paio d’anni quando e se saremo lì», ha concluso ai microfoni di BBC Sport.