Preziosi, altra gaffe: «Conosciamo già Pereira, giocava nell’altra squadra»

preziosi genoa-sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Preziosi, altra gaffe: «Conosciamo già Pereira, giocava nell’altra squadra». Per il presidente genoano la Samp è diventata un vero incubo

La decisione con cui la Sampdoria ha mosso le prime mosse per l’acquisto dello stadio “Ferraris” lo ha “costretto“, a detta sua, a partecipare con la società blucerchiata all’operazione di privatizzazione dell’impianto, costituendo una società nella quale le due squadre cittadine saranno socie al 50% e che gestirà lo stadio. Preziosi, però, ha sempre dimostrato con i fatti di voler evitare ogni contatto particolare con i blucerchiati, con i quali, negli anni di presidenza del Genoa, si è creata una forte rivalità sportiva.

Lo dimostrano diverse uscite colorite e, a volte, poco consone del numero uno rossoblù, che in passato come ora non ha mai perso occasione per qualche battuta sibillina nei confronti dei rivali cittadini. L’ultima gaffe del presidente del Genoa, in questo senso, si è consumata ieri pomeriggio: intervistato da Genova Post – qui il video – riguardo il mercato del Genoa, Preziosi è stato interrogato sull’arrivo dell’ex blucerchiato Pedro Pereira, e ha risposto in questo modo: «Pereira lo conosciamo da quando giocava nell’altra squadra», evitando insomma di proposito di nominare la Sampdoria, forse per sminuirne l’importanza, forse perché negli ultimi tempi i blucerchiati sono diventati un vero incubo per effetto dei tre derby di fila persi. Finchè al Genoa resta l’ironia e alla Samp i punti nel derby, c’è da stare sicuri che i tifosi blucerchiati accetteranno anche di buon grado le battutine di Preziosi.