Primavera, Ponce castiga i granata: all’Andersen finisce 1-0

© foto www.imagephotoagency.it

Si è concluso 1-0 il match tra Sampdoria e Torino primavera, valido per la 25.a giornata del Campionato Primavera Tim “Giacinto Facchetti”. Partita strana quella odierna, con i granata che hanno avuto più occasioni da rete ma sono stati castigati da un incredibile gol di Ponce. 

Il match comincia su buoni ritmi, e la prima occasione è granata: al 8′ Tebaldo penetra in profondità ma il suo sinistro è respinto da Massolo grazie a un grande intervento. Al 16′ ci prova ancora Tebaldo con un buon colpo di testa, ma la conclusione manca di poco lo specchio della porta. A questo la Samp prova a uscire maggiormente e al 27′ va vicinissima al gol: la conclusione ravvicinata di Ponce è respinta da Zaccagno con un vero e proprio miracolo. Al 38′ Osei scarica un potente destro che finisce alto sopra la traversa. La prima frazione si conclude a reti inviolate, con un Torino maggiormente propositivo e la Samp brava a disinnescare le puntate offensive granata. 

Il secondo tempo è subito molto impegnativo sul piano fisico, con entrambe le squadre incapaci di creare occasioni nette; al 60′ mister Pedone prova a giocarsi la carta Tommasini, che prende il posto di Vrioni. Al 73′ prima  occasione della ripresa: i blucerchiati si rendono pericolosi con due cross nell’area granata, ma il reparto difensivo riesce a spazzare. Sugli sviluppi dell’azione il Torino innesca un pericoloso contropiede con il solito Tebaldo, la cui conclusione viene deviata finendo in corner. All’85’ Ponce segna il vantaggio con un gol di pregevole fattura: riceve palla, raggiunge i 25 metri, e scarica una bordata che si infila sotto l’incrocio dei pali. Inutili i tentativi granata di raddrizzare il match, all’Andersen termina 1-0 dopo quattro minuti di recupero. 

Una bella vittoria quella conquistata dalla Samp oggi, contro un’avversaria dalle indiscutibili qualità. Malgrado la gioia per i tre punti resta l’amarezza per la mancata qualificazione: sugli altri campi la vittoria interna del Sassuolo chiude matematicamente la pratica playoff, escludendo i blucerchiati. La prossima giornata concluderà la competizione, e vedrà i ragazzi di mister Pedone confrontarsi con la sfida esterna a Modena.

Articolo precedente
Ballardini: «La situazione critica deve renderci più forti»
Prossimo articolo
Di Natale via da Udine, la Samp potrebbe pensarci