Primavera, Sampdoria-Roma 1-4: sintesi e tabellino

Primavera Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La Primavera cede il passo alla Roma di De Rossi e annulla la rinascita dopo il successo della settimana scorsa: inutile il rigore di Balde

Cielo nero sul “R. Garrone” di Bogliasco dove la Primavera della Sampdoria cede il passo a una Roma sicuramente più incisiva e meritevole della vittoria, giunta per 4-1 al triplice fischio. La partita si pone immediatamente in salita con l’autorete al 6′ di Veips, ma a consolidare il virtuale successo giallorosso è la doppietta di Antonucci tra il 19′ e il 35′. Nella ripresa la squadra di Pavan tenta di rialzare la testa, se non fosse per il poker calato dal colpo di testa di Trucescu al 20′. Inutile il rigore trasformato da Balde al 29′, in seguito a un fallo rimediato da Ricciulli all’interno dell’area di rigore. I blucerchiati rimediano così un’altra sconfitta, la settima in questo campionato, nonostante il recente 2-0 rifilato all’Hellas Verona. L’ultimo posto si fa sempre più opprimente.

Primavera, Sampdoria-Roma 1-4: il tabellino

MARCATORI: p.t. 6′ aut. Veips, 19′ 35′ Antonucci; s.t. 20′ Trucescu, 29′ rig. Balde.

SAMPDORIA (4-3-3): Krapikas; Tomic, Veips, Oliana, Ferrazzo (dal 36′ s.t. Dos Santos); Scotti (dal 1′ s.t. Prelec), Ejjaki, Tessore; Cappelletti (dal 21′ s.t. Mpie), Balde, Ricciulli. A disposizione: Hutvágner, Piccardo, Doda, Fido, Giordano, Romei, Aramini, Canovi, Gabbani, Perrone. Allenatore: Pavan.

ROMA (4-3-3):  Romagnoli; Bouah, Ciavattini, Ciofi (dal 25′ s.t. Kastrati), Trusescu; Masangu, Marcucci, Riccardi (dal 36′ s.t. Sdagui); Corlu, Antonucci, Besuijen. A disposizione: Greco, Cargnelutti, Semeraro, Meadows, Cappa, Celar, Pezzella, Petrugnaro, Valeau. Allenatore: De Rossi.