Connettiti con noi

Hanno Detto

Professionismo calcio femminile, Malagò accusa: «C’è discriminazione»

Pubblicato

su

Il presidente del CONI Malagò ha commentato la decisione di eleggere a professionistico il calcio femminile

Giovanni Malagò, presidente del CONI, durante il Consiglio Nazionale al Foro Italico ha commentato la decisione di eleggere a professionistico il calcio femminile.

DISCRIMINAZIONE – «Complimenti alla Federcalcio, ha mosso le acque, ha tirato un sasso nello stagno riconoscendo le atlete tesserate in Serie A come professioniste. Ma c’è un problema: i fondi stanziati non sono sufficienti neppure per la prima stagione e dunque tutto va a carico delle società. E poi c’è una vera discriminazione all’interno del mondo femminile: il professionismo vale solo per le calciatrici? Perché la ventunesima giocatrice del Tavagnacco è professionista e non devono esserlo Federica Pellegrini, Sofia Goggia o Paola Egonu? È un discorso che non si può sentire».

LEGGI L’ANALISI COMPLETA SU CALCIONEWS24