Puggioni, niente rimpianti: «Alla Samp rischiavo di diventare ingombrante»

puggioni sampdoria
© foto Valentina Martini

L’ex portiere blucerchiato Puggioni torna sull’addio alla Samp: «Rischiavo di diventare ingombrante, prese strade diverse anche per il bene della società»

Dopo mesi di assenza da Genova, a campionato finito Christian Puggioni è tornato nella sua città natale, dove, fino allo scorso gennaio, ha trascorso gli ultimi due anni indossando la maglia della Sampdoria. Un addio doloroso, quello del portiere, adesso al Benevento, ma consapevole e senza rimorsi: «Mi è stato chiesto di portare la mia esperienza, dare una mano a ricostruire un gruppo, si è investito su di me. E questo mi ha fatto davvero molto piacere, non succede tutti i giorni. Di rimpianti non ne ho, è stata una scelta condivisa, ragionata e discussa con la società. Si sapeva e si conosce bene il mio legame con la piazza, così come si sa che secondo determinate dinamiche interne il mio ruolo rischiava di diventare troppo “ingombrante”, e così si è scelto di prendere strade diverse anche per il bene della Samp».

Puggioni ha voluto anche dare un consiglio a Mattia Perin, portiere capitano del Genoa, che potrebbe vestire la maglia della Juventus dalla prossima stagione: «Parlando da collega, e non da tifoso sampdoriano, io gli consiglierei di andare. Mattia è un grande portiere, e la Juventus vuole due titolari, non un primo e un secondo. Sono sicuro che in bianconero saprà giocarsi le carte giuste per conquistarsi il posto», ha concluso l’estremo difensore genovese.

Articolo precedente
andereggen santa feAndereggen può arrivare: «La Sampdoria insiste»
Prossimo articolo
silvestre sampdoriaSilvestre può partire: tre squadre su di lui