Quagliarella: «Se Muriel mi starà accanto farà molti più gol»

© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria dovrà fare i conti con Higuain, in occasione del match infrasettimanale contro i bianconeri. L’attaccante, ex Napoli, sarà il principale pericolo per i ragazzi di Giampaolo. Anche se tutta la Juventus è abbastanza temibile.
La Juventus di Allegri ritroverà sul terreno di gioco, da avversario, Fabio Quagliarella. Un ex giocatore, vecchia conoscenza di Marotta che, in un lontano passato di dieci anni fa, lo volle alla Sampdoria per far coppia con Francesco Flachi. Nnel suo peregrinare Quagliarella, di squadra in squadra, passando da Napoli che molto lo amava, approdò infine anche alla Juventus dove ritrovò proprio Marotta. Segnò il suo primo gol contro la Sampdoria, in  bianconero, il risultato finale fu uno straordinario pareggio per 3.3, 

 

Adesso Quagliarella è chiamato a buttarla nel sacco contro la Juventus, squadra che comunque in passato lo vide esultare per ben 23 volte in 84 presenze. Poi il cambio di fronte, sponda granata. Ma per lui i tifosi bianconeri hanno sempre avuto rispetto, lo stesso rispetto che ha sempre avuto Quagliarella in occasione di un gol fatto ad una squadra di cui aveva vestito i colori. Se dovesse segnare contro la Juventus, lo sappiamo, non esulterà. Al termine del Derby della Lanterna, come riporta TuttoSport, Quagliarella è apparso risoluto: «Contro la Juventus dovremo fare una gara di vero sacrificio, bisognerà essere ancora più concentrati rispetto alla partita contro il Genoa se vogliamo fare risultato. Sicuramente ci troveremo di fronte una Juventus arrabbiata e vorranno subito riscattarsi dopo la sconfitta di sabato». 

 

Manca ancora la continuità nella realizzazione in questo campionato per Fabio Quagliarella, solo due gol per ora e non realizza il rigore contro il Genoa alla fine del primo tempo. Però ha realizzato l’assist per il gol di Muriel: «Il gol che ha segnato Luis nel derby, è anche un po’ mio, ma non per l’assist ma perché da tempo gli dico di giocarmi più vicino. Muriel è un grandissimo attaccante ma deve sfruttare di più le nostre caratteristiche e infatti dopo il pareggio mi ha detto che avevo ragione. Se imparerà a starmi accanto segnerà molto più spesso».

 

Giampaolo ha dimostrato di fidarsi di lui ciecamente, anche se alcune critiche ci sono state per la carenza di gol. Domani sera però ci sarà ancora Quagliarella a cercare la via della rete, assieme a Muriel, in quanto Budimir non ha convinto pienamente Mister Giampaolo: «Il calcio è questo, siamo fin troppo abituati alle critiche. Facciamo parlare tutti, poi rispondiamo sul campo».

Articolo precedente
gnecchiCerezo: «Mi piacerebbe allenare in Italia, magari una piccola squadra»
Prossimo articolo
ReginiVerso Juve – Samp: Regini, l’ultimo dei “Marottiani” in campo