Quagliarella s’infiamma al Meazza, feeling con il gol in trasferta

Sampdoria juventus quagliarella moviola
© foto www.imagephotoagency.it

Settimana di avvicinamento a Inter-Sampdoria: torna l’angolo con la statistica dei precedenti blucerchiati contro la squadra nerazzurra. Fabio Quagliarella s’infiamma in trasferta, due reti pesanti contro l’Inter al Mezza

Inizia la lunga settimana che ci separa dal match, in programma per il Monday Night, contro l’Inter di Stefano Pioli. In questi giorni capiremo chi sarà la coppia d’attacco per il match a San Siro: se sarà formata da Schick e Quagliarella, oppure se ci sarà spazio dall’inizio per Budimir. Sicuramente non ci sarà Muriel, fermo ai box per l’infortunio occorso con la Nazionale della Colombia. Approfondiamo i precedenti dei blucerchiati offensivi contro i nerazzurri. Iniziamo dal veterano: Fabio Quagliarella. Il rinato attaccante blucerchiato ha all’attivo 22 partite giocate contro l’Inter, 20 in Serie A e 2 in Coppa Italia, distribuite in quattro vittorie, sette pareggi e nove sconfitte in campionato. Ha totalizzato 3 reti e un assist, rispettivamente con la Juventus, la prima, e con la Sampdoria le altre due. Il primo match giocato da Fabio contro l’Inter risale a più di dieci anni fa: 2005/2006, due sconfitte per 1-0 e 1-2 quando vestiva la maglia dell’Ascoli. Non arriva la vittoria nemmeno nella stagione successiva, la prima alla Sampdoria, un pareggio per 1-1 e una sconfitta per 0-2. Per trovare la prima rete di Quagliarella dobbiamo necessariamente superare la fase passata all’Udinese (due pareggi e due sconfitte) e la parentesi al Napoli (un pareggio e una sconfitta) per arrivare alla Juventus: è la stagione 2012/2013 la squadra bianconera gioca in trasferta al Meazza e Quagliarella mette in rete il primo pallone della gara, realizzando anche l’assist che manda in gol Alessandro Matri. Al Torino resta nuovamente a secco di gol, ritrovando la rete con il passaggio alla Sampdoria: 15/16 nuovamente in trasferta realizza l’unica rete dei blucerchiati nella sconfitta per 3-1, quest’anno invece mette in porta il gol della vittoria propiziato dall’assist di Linetty.

OTTIMISMO SCHICK, POSSIBILITA’ BUDIMIR: I PRECEDENTI – Se Schick riuscirà a recuperare (e c’è ottimismo in tal senso) giocherà il suo primo match contro la squadra nerazzurra non essendo mai subentrato nella partita di andata vinta con un gol di scarto. Diversa la situazione di Ante Budimir che ha sostituito proprio Fabio Quagliarella al 77’ del secondo tempo nell’ultima gara disputata contro la squadra di Pioli. Per lui, in caso di un recupero non ancora totale di Schick, potrebbe scattare  la titolarità dal primo minuto di gioco. Infine la posizione di trequartista dovrebbe essere nuovamente occupata da Bruno Fernandes che nei sette precedenti giocati ha un gol all’attivo: stagione 14/15 Inter-Udinese, a San Siro, realizza la rete del pareggio dopo il vantaggio di Icardi, ci penserà poi Cyril Thereau a mettere in rete il pallone della vittoria bianconera. Bisognerà vedere quali saranno le scelte di Mister Giampaolo per questo match ma l’assenza di Muriel non gli impedisce di avere tante alternative da provare e, come vi abbiamo già raccontato, spazio potrebbe trovarlo pure Djuricic.

Articolo precedente
Sampdoria DjuricicNon solo Schick: una soluzione alternativa per l’attacco Samp
Prossimo articolo
Danone Nations Cup: non basta il coraggio delle giovani blucerchiate