Quali sono i calciatori di maggior talento nella storia del calcio?

Quagliarella Sampdoria
© foto The Guardian

Come molti cultori di questo sport – probabilmente – potranno affermare, guardare una partita di calcio non è solo un momento di condivisione ma un vero e proprio spettacolo.

Calciatori che mettono in campo vere e proprie magie, squadre che giocano la partita della vita ed allenatori che, dal dimenticatoio o dall’anonimia, risorgono o diventano dei nuovi eroi del pallone. Se si tengono in considerazione più dettagli, è possibile anche stabilire quali di questi personaggi sia il più talentoso. Si può, infatti, scindere tra il giocatore fisico, quello più tecnico, il maggior realizzatore o, al contrario, quello che crea maggiori occasioni da goal.

In questo articolo, si andrà a prendere in considerazione una classifica molto interessante. Infatti, non è facile stabilire quale sia il calciatore di maggior talento nella Storia del calcio ma si cercherà, comunque, di dare una visione d’insieme che, formalmente, rispetti i canoni di questa classifica.

Zlatan Ibrahimovic

Il colosso svedese è decisamente un personaggio da tenere in considerazione. Dal non avere nulla, Ibrahimovic è arrivato a diventare l’uomo più conosciuto nel mondo del calcio, il più stimato od il più odiato. Ibrahimovic, infatti, è un atleta che si ama o si odia. Il suo atteggiamento dentro e fuori dal campo può affascinare o può suscitare un certo senso di odio e repulsione verso l’attaccante. Sta di fatto, però, che il talento di Zlatan Ibrahimovic con il pallone è assolutamente innato ed innegabile. Tra l’altro, Ibra si può considerare come uno dei maggiori giocatori più poliedrici della Storia. Ma non nel senso di un giocatore che ha praticato più sport o più ruoli.

Ibra, infatti, non è mai diventato una “bandiera”, per così dire, di una squadra. Nella sua Svezia c’è rimasto il tempo necessario per approdare sul continente europeo prima con l’Ajax, poi con la Juventus debuttando in Italia. Nel Bel Paese vestirà le maglie di Inter e Milan con una breve parentesi al Barcellona prima segnare goal in Francia, Inghilterra e addirittura, in America. Con i Los Angeles Galaxy sembrava che la carriera di Ibra fosse finita. Ma da un giocatore come lui ci si poteva aspettare davvero questo?

Cristiano Ronaldo

A proposito di giocatori che hanno sfondato in ogni squadra in cui hanno giocato, non si può non citare il più grande di tutti questi atleti: Cristiano Ronaldo. CR7, come il fuoriclasse portoghese si fa chiamare, non è, infatti, soltanto uno dei più talentuosi giocatori della Storia del calcio ma, grazie alle sue prodezze in campo, molte squadre hanno conquistato titoli e competizioni che, probabilmente, sarebbero state inarrivabili in altre circostanze. Dalla povertà assoluta, Ronaldo è diventato un’icona del calcio di tutto il mondo e dello sport in generale.

Dall’esordio con lo Sporting Lisbona, il 7 più famoso del globo ha vestito le maglie di Manchester United, Real Madrid ed, in ultima analisi, quella della Juventus vincendo quasi sempre tutto in ogni competizione. Il suo nome, tra l’altro, è associato a quello di Nike, unico personaggio del mondo del calcio ad aver ottenuto questo onore.

Ronaldinho

Probabilmente il giocatore di calcio più famoso della Storia, il più spericolato, il più tattico, il più amato dal pubblico di ogni squadra. Ronaldinho era, semplicemente, un piacere agli occhi di un tifoso. Riusciva a far fare al pallone qualsiasi cosa volesse, non temeva difese, muri o maggioranza numerica. Se partiva, il piccolo giocatore brasiliano portava la palla fino all’area di rigore avversaria. Difficilmente ci sarà ancora qualcuno, nella Storia del calcio, che riuscirà a trascinare le folle come ha fatto Dinho nei suoi anni d’oro.

Se vuoi metterti alla prova con le statistiche sui calciatori fornite da Eurobet, puoi analizzare ulteriori dettagli e test di conoscenza sul mondo del calcio.