Connettiti con noi

News

Da Ranieri a Giampaolo: cinque giocatori come cambiano la classifica

Pubblicato

su

Il giochino di paragonare le classifiche non regge: i risultati li fanno gli uomini in campo e la Sampdoria di Ranieri aveva cinque armi in più

Una premessa è d’obbligo. Paragonare la classifica della Sampdoria di Claudio Ranieri e quella di Roberto D’Aversa/Marco Giampaolo è un puro esercizio matematico, dato che non sono paragonabili i giocatori che i tre tecnici hanno avuto a disposizione. Ogni campionato racconta una storia a sé e le priorità odierne sono centrare la salvezza, non distribuire le colpe.

Ma se un paragone va fatto è necessario allargare lo sguardo verso chi effettivamente ha permesso a Claudio Ranieri di avere, l’anno scorso alla medesima giornata di campionato, dieci punti in più. In difesa: Lorenzo Tonelli, 23 presenze e un gol. A centrocampo: Jakub Jankto, 35 presenze e sei gol, Mikkel Damsgaard, 35 presenze, 2 gol e quattro assist, Gaston Ramirez 25 presenze e 4 assist. In attacco: Keita Balde, 25 presenze, 7 gol e 2 assist. Per non parlare poi dei 13 gol di Fabio Quagliarella, grande assente sotto la gestione D’Aversa/Giampaolo.