Ranieri furioso: «Ma quale rigore? Cazzotto in faccia a La Gumina»

ranieri sampdoria bologna
© foto Db Genova 28/06/2020 - campionato di calcio serie A / Sampdoria-Bologna / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Claudio Ranieri

Sampdoria, Ranieri dopo la sconfitta contro il Bologna: «Cazzotto in faccia a La Gumina prima del rigore. Partita da pareggio»

Il tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la sconfitta per 2-1 subita dal Bologna tra le mura casalinghe del “Ferraris”. Non mancano le polemiche per il rigore trasformato da Barrow.

POLEMICHE – «Cosa è mancato? Mi verrebbe da citare una frase di “Blade Runner”: “Ho visto cosa che voi umani…”. Dato che non ho il monitor davanti, vorrei vedere il rigore del Bologna, quando Tonelli ha preso la palla sul ginocchio e poi sulla mano. Doveri dice che c’era quel rigore, però non ha dato quello subito dopo perché a detta sua c’era Colley in fuorigioco: c’è stato un giocatore del Bologna che ha dato un cazzotto in faccia a La Gumina, lì era rigore ed espulsione. Vorrei sapere se c’era anche il rigore all’inizio di questa azione, perché qui le regole cambiano sempre. E la mano, e l’uomo vitruviano… dato che io credo e non credo a ciò che mi dicono i giocatori, voglio vederlo di persona. Vediamo anche se Medel entra a gamba tesa in un’altra azione».

PARTITA – «La partita era da pareggio, entrambe le squadre cercavano di far gol ma forse abbiamo tirato un po’ più noi».

BONAZZOLI – «Cerco di variare in base agli avversari, ma lui è un titolare come tutti gli altri e conto moltissimo su di lui. Questo gol gli darà sicuramente più fiducia e più carica».

PERIODO NO – «Il primo tempo contro l’Inter l’abbiamo proprio sbagliato, poi abbiamo giocato bene a Roma e discretamente stasera. Ci manca il gol e non prenderne, dobbiamo essere un po’ più determinati e attenti. L’importante è cercare di vincere e continuare a correre come stiamo facendo. Io non vorrei piangere, ma c’è chi ha cinque giorni di recupero e noi ne abbiamo soltanto due».

QUAGLIARELLA – «E’ al 98%. Oggi ha fatto un’altra ecografia. Ora c’è solo da rielasticizzare il muscolo e da dargli qualche minuto. Conto di averlo già domani a disposizione in campo».