Ranieri: «La Sampdoria ha cambiato mentalità» – VIDEO

Sampdoria, Ranieri presenta la sfida contro la Spal: «Non abituati a lottare, ho visto un cambio di mentalità»

L’allenatore della Sampdoria Claudio Ranieri ha presentato la sfida contro la Spal ai microfoni del media ufficiale doriano.

VITTORIA – «La vittoria di Lecce è stata importante perché ha dato fiducia. Ho detto ai miei ragazzi che questa partita sarà più difficile perché la Spal ci sta provando con leggerezza e determinazione. Ho visto sia la partita che hanno disputato contro il Napoli che quella contro il Milan, pareggiata in maniera incredibile. Sarà una gara veramente dura e da soffrire».

SPAL – «Nelle ultime due partite Di Biagio sta giocando con il 4-4-2, squadra compatta che ti pressa e che lascia in avanti attaccanti come Floccari, Cerri o Petagna. È una partita che va letta bene, interpretata bene, dobbiamo essere consci delle difficoltà».

RECUPERI – «Linetty è recuperato al cento per cento, Quagliarella ha ripreso gli allenamenti con noi e credo che il dottore me lo lasci far venire in panchina».

MENTALITA‘ – «Dobbiamo essere pratici solidi e senza tanti fronzoli. La mentalità della squadra mi soddisfa per questo motivo. La Sampdoria non era abituata a lottare per non retrocedere. Vedere la squadra acquisire questa mentalità mi fa ben sperare. Ma dobbiamo essere vigili, determinati e volitivi. Bisogna saper leggere la partita, mai farsi trovare impreparati. Corriamo molto, significa che i ragazzi hanno lavorato bene nel lockdown».

TIFOSI – «Senza tifosi si sente tutto quello che accade a bordo campo. Io sono romano per cui le battute mi vengono dalla rabbia e dal momento. Aspetto che i tifosi tornino perché sono troppo importanti per noi».