Ranieri: «Sampdoria, mi sei piaciuta. Ramirez? Con Verre sono felice»

ranieri sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Claudio Ranieri ha parlato al termine del match contro la Fiorentina: le dichiarazioni del tecnico della Sampdoria

Claudio Ranieri, allenatore della Sampdoria, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match contro la Fiorentina.

LEGGI ANCHE – Fiorentina-Sampdoria: gli highlights del match

PRESTAZIONE – «Non doveva servire un periodo di rodaggio, ma i ragazzi hanno risposto alla grande. Mi è sembrato di vedere la stessa squadra del post-lockdown, seppur commettendo degli errori. Abbiamo fatto una bellissima partita, i miei mi sono piaciuti».

RAMIREZ – «Ho un bellissimo rapporto con lui. L’ho fatto giocare perché non l’ho visto preoccupato. Rimarrà? Non lo so. Il mercato è assurdo durante il campionato, facciamolo prima così noi allenatori abbiamo la possibilità di lavorare con i nostri giocatori».

ADRIEN SILVA – «Lo volevo già al Leicester, arrivò l’anno dopo che andai via. Ha qualità, personalità e sa difendere al momento giusto. Ha entrambi le fasi, è un giocatore che mi mancava con la sua qualità e la sua esperienza. La squadra è migliorata sulla carta con lui, Candreva e Keita Balde».

COLLEY – «Non posso parlare di giocatori che potrebbero andare via o arrivare. Con noi doveva venire Vieira, l’abbiamo fatto scendere dal pullman. Immaginate l’assurdità. Quando firmeranno, saremo sicuri».

VERRE – «Bellissimo gol. È un ragazzo che ha determinazione e qualità. Se parte Ramirez e resta lui, sono contento per Verre».

QUAGLIARELLA – «Il più prolifico della storia della Samp? È il nostro capitano, a me piace quando ha sangue nelle vene e si incavola».

CORONAVIRUS – «Ormai ci siamo abituati. La Lega ha fatto bene a sospendere Genoa-Torino. Con meno di dieci giocatori bisogna giocare».