Regini ci mette la faccia: «Abbiamo perso sicurezza»

regini mixed zone sampdoria-benevento
© foto www.imagephotoagency.it

Chievo-Sampdoria, Regini ai microfoni di SampTV commenta la sconfitta: «Perso la sicurezza, difficile ribaltarla»

Vasco Regini – tornato in campo dopo tanta panchina al posto di Ferrari – ci mette la faccia. Davanti ai microfoni di SampTV, il difensore blucerchiato spiega quali sono i limiti della Sampdoria che, contro il Chievo, torna a perdere una partita iniziata con il vantaggio: «Il primo tempo abbiamo giocato molto bene, il risultato ci stava stretto: avevamo costruito quattro palle gol e potevamo essere sul 2-0. Il secondo tempo siamo partiti abbastanza bene, poi è tornato il problema – ormai un nostro limite – che quando l’avversario comincia a giocare ci manca la forza di controbattere, di mettere giù il pallone e giocarlo al meglio nel pressing avversario. Dobbiamo trovare il coraggio ed avere maggiore personalità, quando vengono meno queste caratteristiche gli avversari prendono campo e il pallino del gioco. Quando finisci a subire tante palle in area, il gol lo prendi prima o poi. Temiamo noi stessi non l’avversario, questa sconfitta non pregiudica niente ci sono ancora nove partite: vogliamo migliorare e dobbiamo farlo. Nulla è perduto, è una battuta d’arresto pesante che non doveva esserci, ma possiamo subito tornare in campo tra due giorni prendendo atto degli errori e cercare di non commetterli. Questo trend negativo deve finire».