Ricky Alvarez, due lampi per salvare una stagione

Álvarez sampdoria
© foto Valentina Martini

Due partite in cui si è mostrato decisivo dalla panchina: la nuova soluzione di Marco Giampaolo porta il nome di Ricky Alvarez

Chi avrebbe mai pensato che il rimedio ad alcuni problemi potesse essere Ricky Alvarez? Onestamente, nessuno. Le controversie burocratiche tra Inter e Sunderland, l’ingaggio ritoccato pur di restare alla Sampdoria, l’affetto di Marco Giampaolo che lo voleva costantemente titolare a discapito di un incompreso Bruno Fernandes, la parabola discendente e il mercato di gennaio come capolinea della sua avventura in blucerchiato. E poi? Dinanzi ai fatti, cospargendoci il capo di ceneri è doveroso ammettere le proprie colpe e ritirare critiche forse ingenerose nei riguardi di un giocatore che si è sempre messo a disposizione dell’allenatore e non ha mai aperto bocca per lamentarsi, per rendere partecipi tifosi e addetti ai lavori del suo malessere. Lo stesso che, notando l’allegra esultanza dopo la rete alla Fiorentina, sembra essere improvvisamente sparito. Bastava così poco, evidentemente.

RICKY “MARAVILLA” ALVAREZ – Sarebbe bastato non criticarlo, sarebbe bastato evitare di organizzare i pullman pur di vederlo presentarsi a un’altra squadra e indossare una variopinta maglietta, sarebbe bastato incitarlo e sostenerlo, sarebbe bastato ritenerlo una valida alternativa a un giovane – il portoghese con la maglia numero 10 che regala sprazzi di grande calcio – che non sempre riesce a essere al massimo della forma e, nell’arco di una partita, cala sicuramente di intensità per via della stanchezza. Sarebbe bastato, semplicemente. Per nostra fortuna Ricky Alvarez ha saputo dare di più di quanto si aspettasse il suo pubblico: certo, due buone prestazioni non sono tutto, ma almeno un buonissimo punto di partenza in un campionato in cui ha riscontrato particolari difficoltà. Quel rasoterra oltre Tatarusanu deve essere un nuovo inizio, un piccolo tassello – insieme con la punizione che a San Siro ha permesso a Fabio Quagliarella di calciare un rigore – di un mosaico che ha fretta di essere completato. Mancano poche giornate, il suo vantaggio potrebbe legarsi alle scelte che Giampaolo dovrò effettuare in vista della prossima annata. Ce la farai, Ricky.

Articolo precedente
strimpelli sampdoriaDa Strimpelli ai tifosi: una domenica da ricordare per la Sampdoria
Prossimo articolo
schick sampdoriaCalciomercato Sampdoria, tre big a Marassi per Schick e Skriniar