Ripresa allenamenti Serie A: no a quarantena di gruppo

Coronavirus sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il ministro dello Sport Spadafora conferma gli allenamenti collettivi per le squadre di Serie A senza l’obbligo della quarantena di gruppo

Il Comitato tecnico-scientifico ha concesso ai club di Serie A la possibilità di iniziare gli allenamenti collettivi presso i rispettivi centri sportivi, nel rispetto delle norme di sicurezza contro il Coronavirus. La conferma è arrivata dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, che ha fatto chiarezza anche sul tema riguardante la quarantena di gruppo.

«Ci sono stati chiarimenti sui tempi di quarantena degli eventuali calciatori positivi, ovviamente si raccomanda che l’azione dei tamponi non incida sui bisogni delle persone. In questo modo si evita l’autoisolamento per consentire ai club di avviare gli allenamenti pur non avendo tutti quanti una struttura dove poter trattenere i giocatori. Siamo arrivati a questa decisione perché la situazione consente di rivedere in senso migliorativo le regole».