Ripresa Serie A, Malagò: «Difficile ripartire»

malagò coni
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del CONI Malagò resta scettico sulla possibile ripresa della Serie A. Prima la salute: «Tamponi per tutti»

Il presidente del CONI Giovanni Malagò ha espresso tutto il suo scetticismo sulla possibilità di riprendere la Serie A: «Ricominciare il 20 maggio? Deve essere confermato il discorso del capo della Protezione Civile: il problema non è solo la partita, ma che nelle squadre non ci siano infetti. Devono fare dei tamponi, tutti. Un eventuale positivo bloccherebbe tutto ancora una volta. Prima che questo avvenga voglio vederlo questo film», sottolinea a Radio Punto Nuovo.

«Le partite non si giocano in un’unica città. Che il 16 o il 20 maggio avremo una libertà di manovra diversa ce lo auspichiamo. Da lì ad andare in aeroporto tre volte a settimana la vedo più dura. Capisco chi dice che sarebbe bello giocare al più presto per finire il campionato, poi però leggo le ragioni di presidenti che preferirebbero pensare già alla prossima stagione e non me la sento di dargli torto. Il calcio a porte chiuse, con 40 gradi all’ombra con 2 o 3 partite alla settimana. Al momento non la vedo facile».