Rodrigo Bentancur, una joya per la Sampdoria? – VIDEO

bentancur juventus boca juniors
© foto www.imagephotoagency.it

Rodrigo Bentancur, ecco la nuova joya che la Sampdoria potrebbe accogliere in prestito: tecnica e classe sopraffine per il centrocampo blucerchiato

Gli affari sull’asse Torino-Genova potrebbero essere diversi quest’estate: dopo la cessione di Patrick Schick ai bianconeri, per la quale si attende solo l’ufficialità, un altro giocatore potrebbe compiere lo stesso percorso, ma in direzione opposta. Si tratta di Rodrigo Bentancur, giovane centrocampista prelevato dalla società di Corso Galileo Ferraris pochi giorni fa dal Boca Junior, rinomata fucina di talenti per quanto riguarda il calcio sudamericano. Il giovane classe ’97 potrebbe però avere, come lecito che sia a quell’età, qualche problema di ambientamento non solo al calcio italiano, ma anche alla pressione che i giocatori di una squadra del calibro della Juventus sono abituati a dover sostenere. Ecco perché, sommando a ciò il fatto che per Bentancur non sarebbe affatto facile riuscire ad emergere in una rosa che in avanti ha molta qualità e tanti punti fermi, la soluzione più percorribile sembra essere quella del prestito, con la Sampdoria che potrebbe in tal senso essere una meta adatta al giocatore.

Cerchiamo di conoscere allora meglio il giocatore. Si tratta di un centrocampista polivalente, in grado di giocare sia nel ruolo di centrale che in quelli di mezz’ala e di trequartista. Dotato di un fisico imponente – 1,85 di altezza -, le lunghe leve non gli impediscono di essere un giocatore veloce, dotato di ottima tecnica con il pallone fra i piedi. In particolare, ciò che stupisce nelle qualità del ragazzo è la velocità nello scatto, spesso bruciante, e la grande capacità di mantenere il pallone incollato al piede anche in progressione. Come molti giocatori giovani provenienti dai campionati sudamericani, Bentancur dovrà migliorare il proprio modo di giocare, a volte un po’ individualista, e imparare a cercare di più il fraseggio con i compagni invece di intestardirsi nel dribbling, fondamentale nel quale, peraltro, è molto dotato. Si tratta, in generale, di un giocatore già ben formato, che nell’ultima stagione ha giocato 20 partite di Primera Division con il Boca, regalando 3 assist ai propri compagni. Certo, alla Sampdoria spetterebbe l’ingrato compito di svezzare un giovane di belle speranze senza la prospettiva di poterselo godere appieno. Visto però il grado di maturazione del ragazzo, i primi frutti del lavoro di mister Giampaolo potrebbero anche intravedersi a stagione in corso, con i tifosi blucerchiati che potrebbero godersi così le giocate di una joya dal futuro assicurato.

Articolo precedente
Sampdoria KownackiKownacki sente profumo di Sampdoria: vicina la nuova vita blucerchiata
Prossimo articolo
muriel sampdoriaMuriel, maxi-clausola nel contratto: arma a doppio taglio per la Samp