Connettiti con noi

Gli Ex

Boni: «Bereszynski merita un altro club. Ferrero? Hanno aspettato troppo»

Pubblicato

su

L’ex calciatore Boni ha fatto il punto sul match tra Roma e Sampdoria: il suo pensiero anche sul futuro di Bereszynski e l’arresto di Ferrero

Loris Boni ha fatto il punto sul match tra Roma e Sampdoria, soffermandosi anche sul futuro di Bartosz Bereszynski e l’arresto dell’ex presidente blucerchiato Massimo Ferrero. Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di Centro Suono Sport.

ROMA SAMPDORIA – «Ho sempre il cuore un po’ diviso, sono state le due squadre che mi hanno dato di più a livello calcistico. Sarà un match particolare, la Roma è in ripresa. Sono curioso di vedere come se la caverà la Sampdoria, l’ho vista un po’ in calo. È una partita che la Sampdoria giocherà a viso aperto, non arriverà a Roma per difendersi».

ARRESTO FERRERO – «La società è sana, non è stata intaccata da queste problematiche, spiace che le cose si siano protratte per tanto tempo, pur sapendo che il presidente Ferrero avesse questi problemi. Si è aspettato troppo per questa situazione, a livello di immagine è stato dannoso».

TIFOSI ROMA – «Ho passato momenti difficili ma sono sempre stato sostenuto, peccato essere andato via nel momento migliore della Roma. Avrei fatto le carte false per restare alla Roma, dovevo recuperare la mia condizione fisica. Il Pescara ha avuto una brutta annata, siamo arrivati ultimo e non sono potuto tornare alla Roma, quell’anno il Pescara cambiò troppi calciatori e per trovare una certa coesione in campionato non fu facile. La squadra non era nemmeno così male, però abbiamo cambiato questo cambiamento».

BERESZYNSKI ROMA – «A me piace molto, ha una buonissima corsa. È un giocatore completo che merita di giocare in una piazza diversa».