Connettiti con noi

Avversari

Roma, Mourinho: «Meritavamo di vincere. La Sampdoria non vuole giocare»

Pubblicato

su

José Mourinho, allenatore della Roma, ha parlato al termine del match pareggiato contro la Sampdoria: le sue dichiarazioni

José Mourinho, allenatore della Roma, ha parlato al termine del match pareggiato contro la Sampdoria. Le sue dichiarazioni ai microfoni di DAZN.

PARTITA – «Non abbiamo giocato bene, meritato di vincere sì per quello che abbiamo fatto nel secondo tempo. Abbiamo provato, abbiamo giocato con intensità cercando di vincere, non dico tante situazione da gol sono state create ma di dominio sì. Partita bruttissima, perché la squadra che voleva vincere non ha giocato bene. Quella che non voleva vincere ha fatto la sua partita».

STANCHEZZA – «È normale la stanchezza. Anche se uno può fare due squadre diverse, nel secondo tempo io non visto o sentito la mia squadra. Nel primo tempo eravamo lenti con e senza palla, troppe palle perse, qualche volte questo è sintomo di stanchezza e mancanza di qualità. Meritavamo più di un punto ma abbiamo giocato male».

PREGI E DIFETTI  «Oggi prima della partita ho detto ai giocatori che si può giocare bene o male, vincere o non vincere. Ma quando tu prendi delle cose non puoi perderle, se contro l’Atalanta hai avuto coraggio di vincere, pressare, giocare veloce, questo non lo puoi perdere. Questo oggi è il rammarico non ho visto questo tipo atteggiamento. Sì la stanchezza è normale. Non voglio essere troppo critico con loro ma non abbiamo giocato bene. La Sampdoria è una squadra che non vuole giocare, non è una critica all’avversario. Ma hanno fatto il loro gioco dal primo minuto: prendere tempo, infortunio, perdere tempo. Per una squadra che non è tranquilla nel suo gioco, questo aiuta. Dopo l’1-1 solo la Roma voleva vincere, la Sampdoria si è messa dietro e si portano a casa un punto».

INFORTUNATI – «Importante che torni Pellegrini, se poi tutto va bene e non succede niente di impossibile in ‘sto periodo di Natale. Penso al Covid con tutti i viaggi che ci possono essere. Quando torniamo solo Spinazzola non sarà a disposizione questo ci darà più opzioni».

POST INSTAGRAM – «Su Instagram metterei un post normalissimo perché questa classifica è normalissima. Non sarebbe un post di fantastico. Non farebbe un milione di likes, perché normale è la nostra classifica».