Salvataggio Sampdoria, Fiorella: «Non possiamo più permetterci certe spese»
Connettiti con noi

News

Salvataggio Sampdoria, Fiorella: «Non possiamo più permetterci certe spese»

Pubblicato

su

Raffaele Fiorella, membro del CdA, spiega come la Sampdoria potrà rinascere e riacquistare identità

La Sampdoria deve raggiungere il costo di sostenibilità. Parola di Raffaele Fiorella, membro del CdA bluerchiato. Serve un anno, due se la Sampdoria riuscisse a centrare la promozione al primo colpo. Ma deve continuare la spending review dei costi. Le parole a Il Secolo XIX.

QUANDO SARA’ GUARITA LA SAMPDORIA – «Il punto di costo sostenibile lo si definisce quando entri a regime e ci vuole un anno pulito. Oggi siamo passati dalla A alla B, inquinati dalle logiche di paracadute, dai vecchi contratti, da un mercato fermo. Si può rispondere a settembre 2024 se saremo ancora in B. Nella meravigliosa ipotesi della promozione in A, a settembre 2025. Certo non possiamo più permetterti certe spese e certi ingaggi. Devo rispondere a degli azionisti, nessuno vuole buttare del denaro. Bisognerà sfruttare gli elementi creativi, oggi andarsi a prendere dal Barcellona un giocatore in prestito (Pedrola) è tanta roba. Lo stai facendo per altri? Si, vero. Ma lì bisogna formare un tavolo collettivo e arrivare a definire nuovi accordi con le leghe superiori per monetizzare la valorizzazione dei prestiti. Anche se il calcio è cambiato, è ancora possibile creare realtà virtuose. Penso al Lecce».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Samp News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.