Samp-Bologna: le statistiche di Football Data

bereszynski sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Domenica alle 18 c’è Samp-Bologna: ecco curiosità e numeri da Football Data

Un’occasione per confermare quanto di buono dimostrato nelle ultime gare, una sorta di prova del nove: Samp-Bologna andrà in scena al “Ferraris” domenica alle ore 18 e i blucerchiati dovranno cercare di ottenere la terza vittoria consecutiva per dare continuità ai risultati e premiare le ottime prestazioni. Il Bologna, invece, dovrà rialzare la testa dopo gli ultimi risultati incredibilmente negativi contro Milan e Napoli. Ecco alcuni numeri e curiosità sul match forniti da Football Data, agenzia leader nel settore delle statistiche legate al calcio:

FEBBRAIO NERO – Il mese di febbraio non porta molta fortuna sia a Giampaolo che a Donadoni. Il mister blucerchiato, nonostante abbia trovato la prima vittoria a febbraio (nella sua carriera da tecnico) proprio la scorsa giornata contro il Milan, continua ad avere una media punti preoccupante: oltre alla recente vittoria, i numeri parlano di 6 pareggi e 7 sconfitte. Per Donadoni le cose non vanno molto meglio: la media è di 1 punto a partita, frutto di 7 successi, 14 pareggi e altrettante sconfitte.

MARASSI GARANZIA – Davanti al proprio pubblico, si sa, la Sampdoria rende meglio. Tra le mura del “Ferraris”, i blucerchiati hanno collezionato nella stagione in corso 5 vittorie, 3 pareggi e una sola sconfitta, contro la Lazio a dicembre. La media punti è perciò di due per gara.

VIVIANO FA 200 – Il portierone blucerchiato, rientrato dall’infortunio in occasione dello scorso match, ha davanti un traguardo importante: Samp-Bologna, infatti, sarà per lui la 200esima partita disputata in massima serie. L’esordio di Viviano in Serie A risale al 22 agosto 2009, quando vestiva proprio la maglia degli emiliani.

RENDIMENTO DELLA PANCHINA – In termini di gol arrivati da giocatori subentrati, la Sampdoria si rivela la prima forza del campionato: sono 7 le reti totali dalla panchina (4 di Schick, 3 di Bruno Fernandes). Il Bologna, al contrario, si ritrova in fondo a questa speciale classifica insieme all’Empoli, con un solo gol targato Di Francesco.

ESPULSIONI – La Samp suscita nervosismo, o induce al fallo. Questo quanto si può dedurre dalle statistiche sui cartellini rossi a favore: la squadra di Giampaolo, infatti, fin qui ha visto uscire dal campo ben 6 avversari per espulsione, al pari di Napoli e Pescara. Il Bologna, invece, detiene l’infelice record di cartellini rossi rimediati (9): due a testa per Gastaldello e Krafth, uno ciascuno per Dzemaili, Masina, Pulgar, Di Francesco e Viviani.

CALO – La formazione guidata da Donadoni pare più vulnerabile verso il termine della partita, quando le forze vengono a mancare. 11 dei 34 gol subiti, infatti, proviene dagli ultimi 15′ di gara disputati: di fatto, un terzo del totale. I cambi optati da Giampaolo nel finale potrebbero perciò rivelarsi letali.

Articolo precedente
romei sampdoriaRomei: «Ausilio? Non abbiamo parlato né di Muriel né di Schick»
Prossimo articolo
giudice sportivoGiampaolo-Bologna, un rapporto da migliorare