Samp come le big: commissioni altissime per i procuratori

ferrero cessione
© foto www.imagephotoagency.it

Nel 2018 la Serie A ha speso 171 milioni di euro per i compensi ai procuratori: la Sampdoria si posiziona sesta nella speciale classifica

Uno degli aspetti del calcio moderno più detestati dai tifosi è la presenza dei procuratori. Gli agenti dei calciatori – o perlomeno, molti di essi -, tendono a rendere più complicate le trattative per la compravendita dei propri assistiti, non risparmiano alle società richieste di aumento dello stipendio e sovente incassano anche ingenti commissioni per il proprio operato in una trattativa. Maggiore è il vantaggio della società nell’acquistare un giocatore – per esempio, a parametro zero -, più alto sarà il compenso dell’agente, tanto che personaggi come Mino Raiola e Jorge Mendes hanno costruito dei veri e propri imperi in questo modo.

Ma, nell’arco di un anno, quanto spende una società di Serie A per i compensi ai procuratori? Molto. Come si evince da quanto pubblicato dalla FIGC, la Serie A nel 2018 ha speso ben 171 milioni per compensi agli agenti. Sorprende, in particolare, la posizione della Sampdoria, sesta in questa particolare classifica dietro le big, con quasi 9,4 milioni di euro pagati in commissioni ai procuratori. Sorprende ancor di più il confronto con l’anno precedente, quando la società di Corte Lambruschini era riuscita a contenere le spese extra spendendo solo 1,3 milioni. Ecco l’elenco di tutti i club della massima serie.

ATALANTA  € 5.734.710,05
BOLOGNA € 3.750.514,66
CAGLIARI  € 2.643.321,20
CHIEVO € 1.934.258,11
EMPOLI € 2.578.350,00
FIORENTINA € 7.471.850,00
FROSINONE € 1.264.087,87
GENOA € 7.659.668,51
INTER € 24.936.346,86
JUVENTUS € 24.310.799,18
LAZIO € 4.309.095,42
MILAN € 16.713.744,47
NAPOLI € 14.218.468,66
PARMA € 2.127.694,08
ROMA € 22.979.250,00
SAMPDORIA € 9.391.451,32
SASSUOLO € 4.382.846,00
SPAL € 1.748.298,00
TORINO € 8.632.958,00
UDINESE € 4.764.393,21
TOTALE € 171.552.105,60