Samp in visita al Gaslini: i messaggi di Ferrero, Quagliarella e Osti – VIDEO

testo

La Sampdoria ha incontrato i pazienti e lo staff sanitario dell’ospedale “Gaslini” di Genova in vista della Pasqua: le parole di Ferrero, Quagliarella, Conti e Osti

Da oltre 40 anni continua la tradizione. La Sampdoria ha fatto visita ai piccoli pazienti dell’Istituto “Gaslini” di Genova per portare uova di cioccolato, gadget e tanta serenità a pochi giorni dalla Pasqua. I calciatori blucerchiati si sono dedicati ai reparti di Chirurgia e Ortopedia e poi ritrovati nell’Aula Magna dell’ospedale, dove hanno incontrato i bambini, le loro famiglie e il personale sanitario. A prendere la parola sono stati i vertici di società e squadra, a partire dal presidente Massimo Ferrero: «Non veniamo qui a fare una vasca, ma per dare energia positiva e riceverne. Questo posto serve a far crescere i miei ragazzi, auguro a tutti i bambini di correre sui prati perché non deve essere un posto di dolore, ma speranza». Una battuta anche su Sinisa Mihajlovic, prossimo avversario in campionato: «È un mio amichetto, gli voglio bene. Sabato saremo avversari in campo e amici fuori».

È stato, poi, il turno del capitano Fabio Quagliarella: «A nome della squadra, siamo orgogliosi di essere qui. Auguro di vedere tutti fuori da qui, allo stadio o al campo di allenamento». Sul palco tocca anche al secondo di Marco Giampaolo, Francesco Conti: «Il mister è dispiaciuto di non essere qui, ci teneva moltissimo. Cerchiamo comunque di portare un sorriso, per noi è un motivo di orgoglio». Infine, il direttore sportivo Carlo Osti: «Siamo felici di continuare questa tradizione, il calcio è un sogno e i calciatori sono portatori di sogni. Speriamo di portare il nostro amore nell’imminenza della Pasqua».