Samp, mai così male da quindici anni. E il passato di DiFra…

di francesco sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Samp, tre sconfitte nelle prime tre giornate non si vedevano dalla stagione 2004/05: ma DiFra non è nuovo agli inizi disastrosi

Dire che la Sampdoria abbia iniziato la stagione con il piede sbagliato sarebbe un eufemismo. Dopo poche settimane sulla panchina blucerchiata, il nuovo tecnico Eusebio Di Francesco è già riuscito suo malgrado ad entrare nella storia del club: tre sconfitte nelle prime tre giornate di campionato, infatti, non si vedevano dalla stagione 2004/05, quando la Samp riuscì ad inanellare i ko contro Lazio, Siena e Juventus. Prima era successo solamente nelle stagioni 1972/73, 1970/71 e 1950/51.

Tuttavia, analizzando la carriera da allenatore di Di Francesco, non ci si dovrebbe stupire poi così tanto. Nonostante il suo curriculum parli di ottimi risultati conseguiti e traguardi importanti raggiunti, il tecnico abruzzese ha macchiato parecchie stagioni con avvii non proprio lusinghieri. L’esempio più recente si è avuto nella stagione 2014/15, sulla panchina del Sassuolo: prima della prima vittoria in campionato, arrivata solamente all’ottava giornata contro il Parma, DiFra aveva collezionato tre sconfitte (tra cui un clamoroso 7-0 dall’Inter) e quattro pareggi.

L’annata prima era partita in maniera ancora peggiore, con il suo Sassuolo che era riuscito a fare un filotto di ben quattro sconfitte consecutive – seguite da due pareggi e un’altra debacle – trovando il primo successo stagionale di nuovo all’ottava giornata, questa volta contro il Bologna. Le cose non erano andate bene neanche nel 2011/12, quando il tecnico – allora alla guida del Lecce – era arrivato alla sesta giornata di campionato con quattro sconfitte e una sola vittoria (alla prima giornata, sulla panchina c’era ancora Serse Cosmi). In Puglia, infatti, l’avventura di Di Francesco era terminata con un esonero, arrivato a dicembre dopo due sole vittorie conquistate in tre mesi.

Anche i primi cinque turni della stagione 2010/11, quando l’allenatore si trovava al Pescara, avevano lasciato parecchio a desiderare sul suo conto. Tre pareggi e due sconfitte, il bilancio iniziale, poi raddrizzato con tre successi di fila: i biancazzurri avevano poi chiuso il campionato con un piazzamento al tredicesimo posto, rimanendo in corsa per i playoff per diverse giornate. Insomma, la carriera di DiFra ha già dato prova della fatica che il tecnico fa nella prima fase della stagione: sta di fatto che, dovesse arrivare un altro ko anche domenica prossima contro il Torino, quattro sconfitte consecutive nelle prime quattro giornate sarebbero un record assoluto per la Samp, che scriverebbe una nuova pagina di storia di cui faremmo volentieri a meno.