Samp su Malinovskyi: «Il Genk mantenga le promesse»

Malinovskyi Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Malinovskyi nel mirino di Sampdoria e Atalanta, lui si sfoga col Genk: «Mantenga le promesse e mi lasci andare»

Vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi di come la Sampdoria sia tornata a sondare il mercato belga per rinforzare la rosa della prossima stagione, che quasi certamente verrà affidata nella mani sapienti di Eusebio Di Francesco. Dopo l’acquisto di Omar Colley la passata stagione, la dirigenza blucerchiata è tornata a bussare alle porte del Genk per il cartellino di Ruslan Malinovskyi, centrocampista classe ’93 nel giro della nazionale ucraiana su cui ha messo gli occhi, tra i club di Serie A, anche l’Atalanta.

Dopo lo sfogo contro il Genk rilasciato dallo stesso giocatore ai taccuini di Het Nieuwsblad, le possibilità di vederlo approdare in Italia aumentano: «Mi avevano promesso che non mi avrebbero fermato se in estate avessi voluto andarmene. Per questo mi sento tradito. Mi sento ingannato quando vedo che chiedono certi prezzi per me, nonostante avessi dato la mia parola quest’inverno per restare e aiutare il Genk a vincere il titolo. Volevo lasciare il club in maniera serena – spiega – ma a quanto pare loro non desiderano altrettanto. Ho chiesto loro di mantenere le promesse fatte. Potrò sembrare un sentimentale, ma mi sento senza speranze e non mi vedo più a giocare per il Genk, non posso davvero più restare dopo tutto quello che è successo». La richiesta della società belga per Malinovskyi è di almeno 20 milioni di euro, ma la situazione critica con il centrocampista porterà inevitabilmente a una cessione forzata (e ad un prezzo decisamente minore).