Sampdoria, Adrien Silva al Leicester: «14 secondi fatali. Fu surreale»

© foto www.imagephotoagency.it

Il trasferimento del nuovo giocatore della Sampdoria Adrien Silva al Leicester, fu caratterizzato da una vicenda surreale

Claudio Ranieri, come da lui confermato, avrebbe voluto Adrien Silva già al Leicester ma, purtroppo, il giocatore portoghese arrivo solo un anno dopo l’esonero del tecnico romano. Il passaggio del giocatore alle Foxes, però, non fu semplice. Il Leicester depositò il contratto con 14 secondi di ritardo e la Fifa non ne volle sapere e diede il via libera al trasferimento solo dal 1 gennaio 2018. Il centrocampista commentò così la vicenda.

LEGGI ANCHE – Adrien Silva Sampdoria, parla Ranieri: «Vi spiego chi è»

«È stato un momento surreale. Ho avuto degli infortuni durante la carriera, quindi ho passato dei periodi lontano dal campo, ma almeno in quei casi sai perché non stai giocando. È stata una cosa veramente scorretta da parte della Fifa: lo avrei capito se il contratto fosse stato depositato dopo ore, ma non per 14 secondi. Sono stati mesi difficilissimi. Li ho passati in hotel, allenandomi da solo in palestra perché non avevo il permesso per lavorare con il gruppo. Quando ho dovuto scegliere il numero di maglia ci ho pensato un po’… poi mi sono detto: ‘Perché non ci scherziamo su?’ Così ho scelto il 14»