Connettiti con noi

Hanno Detto

Caputo: «La 10 alla Sampdoria? Non l’ho presa per fare il fenomeno»

Pubblicato

su

Francesco Caputo, attaccante della Sampdoria, ha commentato la scelta di vestire la maglia numero 10: le sue parole

Francesco Caputo, attaccante della Sampdoria, ha commentato la scelta di vestire la maglia numero 10. Le sue parole ai microfoni de Il Secolo XIX.

DIECI – «Non l’ho preso per fare il fenomeno ma per due motivi di cuore. Il primo è che nel 2021 festeggiavo i 10 anni matrimonio con mia moglie anche se seguendo questa logica l’anno prossimo dovrei prendere l’undici. E poi c’è la ragione principale, il 10 era il numero di un mio amico di infanzia venuto a mancare qualche anno fa, Domenico Martimucci. Giocavamo insieme in Eccellenza, lo chiamavamo Zidane, era lui a mandarmi in gol. È morto in modo assurdo, vittima di un attentato in un locale pubblico ad Altamura, con una bomba-carta: era per caso nel posto sbagliato, la sua scomparsa è stata una batosta grossa, ma giocare col suo 10 mi fa ricordare il suo sorriso».