Sampdoria, chiesto un prestito garantito alla Sace. La situazione

Sampdoria Ferrero
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A, la Sampdoria si attiva per ottenere il prestito garantito dalla Sace in conformità con quanto previsto dal Decreto liquidità

In base a quanto previsto dal Decreto liquidità, è stata approvato dal Governo un intervento straordinario a tutela delle imprese: la possibilità di accedere a fondi garantiti dallo Stato. Tra i club di Serie A che stanno studiando come poter accedere al prestito garantito dalla Sace c’è la Sampdoria.

Da quanto si legge nella relazione al bilancio chiuso il 31 dicembre 2019, il club doriano dovrà affrontare diversi problemi conseguenti l’emergenza Coronavirus, che hanno avuto un impatto negativo sulle finanze della società. Le variabili economiche sono determinate dai ricavi dei diritti tv e delle sponsorizzazioni, che potrebbero essere soggette a una revisione dei corrispettivi contrattuali, dal costo del lavoro legato agli stipendi e altre spese generali. I mancati introiti del botteghino, derivanti dalla disputa delle partite a porte chiuse, sono un’ulteriore aggravante.

Dalla relazione al bilancio si apprende quindi che la Sampdoria si è attivata: «allo scopo di accedere agli strumenti finanziari di contrasto della crisi finanziaria previsti dal Decreto c.d. “Liquidità” in materia di finanziamenti di medio/lungo termine incentrati in sostanza sulla possibilità di ottenere finanziamenti assistiti da garanzia Sace o del Fondo di Garanzia Centrale. Ciò al fine di consentire alla Società la gestione ordinata delle possibili tensioni finanziarie su di un arco temporale più ampio».