Sampdoria, da Dubai all’AC Hotel: le ipotesi per il ritiro

sampdoria ritiro ac hotel
© foto TripAdvisor

Da Dubai all’AC Hotel: le ipotesi per il ritiro precampionato della Sampdoria

Non tutte le società di Serie A dispongono di centri sportivi adeguati per ospitare un ritiro dei propri calciatori, come la FIGC richiederà per riprendere gli allenamenti se la Serie A dovesse ripartire come sembra. Solo 8 i club “in regola”, e la Sampdoria non è tra questi.

Per il ritiro precampionato, com’è noto, la società blucerchiata aveva preso in considerazione anche l’idea di spostarsi lontano dall’Italia e isolarsi a Dubai per due settimane. Un’ipotesi subito scartata da Claudio Ranieri: meglio Bogliasco, per il tecnico romano. Le alternative, allora, sono due: optare per centri sportivi “blindati” come Novarello – ma sono pochi quelli attorno alla Liguria – che dispongano di un campo in erba e hotel, oppure trascorrere due settimane in ritiro all’AC Hotel di Genova.

Una soluzione casalinga e certamente più comoda, oltre che meno dispendiosa, che vedrebbe l’utilizzo del pullman sociale come navetta tra il “Mugnaini” e Corso Europa. In quel caso – riporta Il Secolo XIX – per la Sampdoria verrebbero messi a disposizione un piano interamente riservato e personale dedicato, oltre alla sala da pranzo e colazione con uso in esclusiva. Il tutto allo scopo di limitare al massimo i contatti con altri ospiti. Data la situazione straordinaria, sarà ovviamente cancellato il consueto ritiro estivo di Ponte di Legno.