Giampaolo dubbioso: «Siamo in alto mare»

giampaolo sampdoria
© foto Db Trento 28/07/2018 - amichevole / Parma-Sampdoria / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Marco Giampaolo

Giampaolo in conferenza: «Siamo in alto mare, aspetto domani per la formazione». E su Quagliarella: «Ci siamo già chiariti»

SAMPDORIA-INTER GRATIS IN STREAMING

Mancano ormai poche ore alla sfida tra Sampdoria e Inter, in programma sabato 22 settembre alle ore 20.30 nella suggestiva cornice del “Ferraris”. Il tecnico blucerchiato Marco Giampaolo, intervenuto in conferenza stampa per presentare il match, si è detto ancora incerto: «Qualche dubbio ce l’ho, siamo in alto mare. Aspetto l’allenamento di oggi e anche quello di domani per capire chi giocherà. Praet sta bene ed è a disposizione. Caprari ha numeri, qualità, ma ha bisogno di continuità: spero di potergliela dare, ma solitamente i nostri attaccanti giocano tutti, le chance non mancheranno».

Tre gare nel giro di una settimana sono difficili da sostenere, ma finora i punti arrivati sono stati 4 su 9: «Proveremo a recuperare le energie per provare a fare la partita perfetta, la gara la prepareremo solo in video, non abbiamo tempo per fare qualcosa sul campo. Dobbiamo pedalare e parecchio, senza dimenticare come andò la scorsa stagione: eravamo in un buon momento, ma non entrammo neppure il campo, ma ora si affrontano squadre diverse. Non dimenticherei l’apporto che arriverà dal nostro pubblico, che può fare sempre la differenza a nostro favore. Dubito che una squadra costruita per vincere, per competere, possa patire pressioni psicologiche. Noi, per fare bene, dobbiamo fare una gara di altissima intensità».

«Giocare contro un avversario forte è meglio da un punto di vista mentale – prosegue Giampaolo – perché il livello di attenzione sale automaticamente. L’Inter ha numeri importanti, è destinata a prendere la via giusta, il cammino giusto. Loro hanno avuto un giorno in più per recuperare dopo la Champions League, ma noi dovremo provare a fare una grande partita. Bisogna recuperare energie perché la gara di domani è molto impegnativa, tra virgolette è un appuntamento al buio e poi vedremo che succede accendendo la luce».

Nonostante le dichiarazioni post-Fiorentina avessero lasciato intendere qualche scintilla tra i due, Giampaolo tranquillizza tutti sul rapporto con Fabio Quagliarella: «Non si deve scusare, non è questione di scuse: l’importante è chiarirsi sempre, e questo è già stato fatto. Non alleno solo un calciatore, ma venticinque. Lo dico spesso, la Sampdoria è al di sopra di tutto e di tutti, il gruppo viene sempre prima del singolo», ha concluso il tecnico.

Articolo precedente
ederÈder svela: «Pradé mi rivoleva. Tornare alla Samp? Vedremo»
Prossimo articolo
Spalletti teme la Samp: «Il loro gioco sarà l’insidia maggiore»