Connettiti con noi

Gli Ex

Marco Rossi: «Non penso di essere un profilo appetibile»

Pubblicato

su

Sampdoria, parla Marco Rossi: le parole dell’ex blucerchiato e allenatore dell’Ungheria in un’intervista al Corriere della Sera

Marco Rossi, ex calciatore della Sampdoria e attuale tecnico dell’Ungheria, ha rilasciato delle dichiarazioni durante una lunga intervista al Corriere della Sera. Le sue parole.

CHIAMATE DALL’ITALIA – «Zero. Tantissimi complimenti, ma nessuna chiamata da dirigenti o presidenti. Normale? Credo di sì: non penso di essere un profilo appetibile per il calcio italiano. Lo dico con serenità e con la consapevolezza che per me è stato obbligatorio andare all’estero. Ma mi sono ritagliato uno spazio importante e dignitoso che mi soddisfa. Non ho acredine o un senso di rivalsa».

NAZIONALE DI MANCINI – «Ci ha messo più in difficoltà di Inghilterra e Germania e abbiamo perso meritatamente. Penso che la strada del rinnovamento sia stata intrapresa e se vuoi rinnovare devi puntare sui giovani, perché sono loro il futuro. A settembre poi torneranno a disposizione altri grandi giocatori. Il quadro lo vedo meno catastrofico di quello che sento dire. L’Italia resta temibilissima anche per Germania e Inghilterra, non solo per noi. Capisco lo smarrimento per l’eliminazione dal Mondiale, ma c’è troppo disfattismo». 

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU CALCIONEWS24