Ferrero in ansia: «Genoa avvelenato. Preziosi? C’è attrito»

Ferrero Osti
© foto Valentina Martini

Il presidente della Sampdoria vive l’attesa del Derby della Lanterna: il sogno è fare un altro sgambetto al collega rossoblù

Mentre la squadra abbraccia il calore dei tifosi sotto l’AC Hotel dove è radunata e mantiene alta la concentrazione in vista del Derby della Lanterna, Massimo Ferrero stempera gli animi a favore delle telecamere con la solita intervista-show in cui è maestro. Il presidente della Sampdoria sogna lo sgambetto a un Genoa comunque da non sottovalutare, malgrado la classifica evidenzi una netta predominanza dei blucerchiati: «Il derby è una partita a sé, sarà difficile perché non conta avere quattordici punti di vantaggio. Il Genoa sarà avvelenato, ma andremo a giocare con testa e cuore. Magari riesco a fare una corsetta in mezza al campo. Preziosi? Sono dispiaciuto, tra noi c’è attrito dopo aver vissuto un momento di freddezza l’anno scorso, per un diverbio. Resta un grande presidente che stimo molto, è passionale come me e se perde non parla. Gli voglio bene – ammette Ferrero ai microfoni di Mediaset Premium, che vinca il migliore».