Sampdoria: finalmente si torna in campo

samplogo
© foto .


Ricomincia la Serie A e per la Samp c’è subito l’ostacolo Inter. Ad inizio luglio le sfide decisive per la salvezza.

Domenica 21 giugno, il primo giorno d’estate, nell’orario inusuale delle 21 e 45, la Sampdoria finalmente tornerà in campo a distanza di più di tre mesi dall’ultimo match giocato, quello vinto con il Verona lo scorso 8 marzo e che ha fatto fare un importante balzo in avanti alla classifica doriana.

La lenta ripresa della Serie A è dunque finalmente realtà dopo l’antipasto della Coppa Italia. Ovvio che le partite a porte chiuse non hanno lo stesso fascino degli stadi stracolmi di tifosi e della loro passione, ma di certo questo è un passo fondamentale per il ritorno alla normalità, con la speranza che quanto prima anche gli spalti possano finalmente tornare a riempirsi. 

Riprendere e completare la stagione 2019/2020 era di fondamentale importante anche per ragioni economiche tanto che il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, aveva dichiarato che non avrebbe mai firmato  per l’interruzione della stagione:  secondo il massimo dirigente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, una tale decisione avrebbe sostanzialmente significato la morte del calcio italiano

L’estate calda della Sampdoria

Si ricomincia dunque e per i ragazzi di Claudio Ranieri c’è una lunga estate in campo per assicurarsi quanto prima la matematica permanenza in Serie A. Il primo appuntamento è allo Stadio San Siro rinnovato per le nuove disposizioni post lockdown con l’Inter di Antonio Conte che arriverà all’appuntamento decisamente arrabbiata per non avere centrato l’obiettivo della finale di Coppa Italia. 

Sulla carta i nerazzurri sono nettamente più forti ma qualche scricchiolio nello spogliatoio sembra esserci, soprattutto legato alle tante voci di mercato che vedono Lautaro Martinez in procinto di passare al Barcellona, raggiungendo così il suo connazionale Lionel Messi.

Subito dopo l’Inter, un’altra trasferta davvero difficile per la Samp: si scende fino allo stadio Olimpico per affrontare la Roma con cui mister Ranieri ha un rapporto speciale sia dal punto di vista umano che professionale ma mercoledì  24 giugno, sempre alle 21 e 45, sarà fondamentale cercare di fare punti nonostante l’avversario di caratura tecnicamente superiore.

Il Bologna e poi le due sfide decisive

Domenica 27 Giugno, la Samp torna finalmente a Marassi dove ci sarà un avversario più alla portata: il Bologna di Siniša Mihajlović. Sfida che comunque non sarà priva di insidie visto che i felsinei in trasferta sono riusciti ad imporsi in campi davvero difficili come quelli di Napoli e Roma.

L’inizio di luglio sarà poi il momento fondamentale della stagione per i doriani: mercoledì 1 luglio si va in Salento dove la sfida contro il Lecce sa davvero di spareggio salvezza e quattro giorni dopo si torna a Genova per affrontare lo Spal che cercherà di aggrapparsi fino all’ultimo alla matematica per sperare ancora di rimanere in Serie A anche nella prossima stagione.

E poi c’è il Derby della Lanterna

Bisognerà invece attendere fino a mercoledì 22 luglio per vedere affrontarsi nella stracittadina della Lanterna, la Samp ed il Genoa nel quartultimo turno della Serie A. Oltre all’importante viscerale di un derby sentito in modo viscerale da entrambe le tifoseria, in questa particolarissima stagione, lo scontro fra blucerchiati e rossoblu vale il doppio visto che i punti in palio potrebbe essere decisivi per una o per entrambe le compagini in chiave salvezza. 

Sarà dunque un’estate caldissima per i tifosi doriani con il campionato che si concluderà soltanto il 2 agosto sul campo del Brescia.