Sampdoria-Fiorentina, Ramirez: «Qui sento la fiducia di tutti»

ramirez
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria-Fiorentina, Gaston Ramirez: «Quagliarella fantastico, il mio compito è servirlo. Il campo? Almeno è un po’ più morbido»

Se l’eroe di giornata è stato senza ombra di dubbio Fabio Quagliarella, subito dopo di lui viene Gaston Ramirez, che ha fornito al compagno tutti e tre gli assist e permesso alla Sampdoria di vincere: «Io come trequartista devo sempre cercare gli attaccanti – ha esordito l’uruguaiano in zona mista dopo il 3-1 rifilato alla Fiorentina – e oggi è andata benissimo. Gli assist sono stati tutti belli, ma l’importante è che l’attaccante faccia gol: Kownacki, Zapata, Quagliarella, non importa. Fabio è fantastico – ammette Ramirez – tutti sappiamo che se lo serviamo bene al 90% segna, quindi tutti dobbiamo cercarlo e giocare per lui, ma anche per gli altri attaccanti. Devono ricevere più palle pulite possibili: più chances di segnare hanno, e più partite possiamo vincere».

Ramirez non sembra preoccupato per il periodo buio che ha preceduto la vittoria di oggi: «Questa è la Serie A, non puoi mollare un attimo, i risultati stavano facendo pensare che la squadra non stesse facendo bene ma non sempre si può vincere. Noi lavoriamo tanto per farlo ogni domenica». Da qualche partita si erano visti miglioramenti evidenti da parte del numero 90, sfociati oggi in una prestazione sontuosa: «Quando non giochi è difficile dimostrare di cosa sei capace. Qui ho la continuità e sento la fiducia di tutti – spiega – e questo poi si vede in campo». Già mercoledì la Sampdoria tornerà in campo, per recuperare il match contro la Roma: «Dobbiamo pensare a ripetere la prestazione di oggi, poi si vedrà. Sarà una partita difficile». Un’ultima battuta sulle condizioni del terreno del “Ferraris”, recentemente rizollato. Ramirez non sembra convinto appieno delle migliorie, e con uno sguardo ironico si limita a dire: «Almeno è un po’ più morbido di prima».