Sampdoria, i cinque cambi fanno la differenza. Il dato

ranieri sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria, in alcuni reparti, sfoggia maggior qualità rispetto al passato. Con cinque cambi Ranieri può fare la differenza

Sebbene Claudio Ranieri, in una delle prime conferenze stampa, avesse sottolineato come il continuare con cinque cambi anche in questa stagione fosse un aiuto alle squadre più attrezzate, anche la Sampdoria ora sembra poterne beneficiare. Nella partita contro la Lazio la girandola di cambi ha aumentato la qualità e permesso ai blucerchiati di mantenere il controllo della gara.

LEGGI ANCHE – Ranieri camaleontico: dal 4-4-2 al 4-2-3-1

Con quattro cambi su cinque, la Sampdoria (a centrocampo e in attacco, reparti in cui con il mercato si è acquistata esperienza) ha aumentato la qualità proprio con gli innesti dalla panchina. Mikkel Damsgaard, che ha rilevato Jakub Jankto, ha segnato. Adrien Silva, che ha fatto staffetta con Ekdal, ha messo in luce tutta la sua qualità. Keita Balde non ha bisogno di presentazioni. E poi Valerio Verre che ha fornito il passaggio vincente al Danese, entrando al posto di Gaston Ramirez.