Sampdoria, il Ferraris è il tuo asso per l’Europa: in casa ritmo da scudetto

tifosi sampdoria gradinata sud ferraris
© foto Valentina Martini

Sampdoria, al “Ferraris” la media-punti è quasi da scudetto: questo dovrà essere il punto di forza su cui puntare per la corsa all’Europa League

Massimo Ranieri, nei lontani anni Settanta, cantava “Erba di casa mia“, un brano che all’epoca aveva spopolato e che era entrato in tutte le hit parade. Il testo della canzone, che narrava i tempi lontani e i primi amori del cantante, parlava peraltro anche di “un calcio ad un pallone”, quello che ci si aspetta possa succedere su una bella distesa d’erba quale potrebbe essere, per esempio, quella del “Luigi Ferraris“. Se sull’aggettivo bello ci sarebbe da discutere, perché anche dopo la rizollatura il prato di Marassi non sembra proprio un bijoux, si potrebbe però dire che “Erba di casa mia” rappresenti bene, quanto al titolo, lo stretto rapporto esistente in questa stagione fra la Sampdoria e, appunto, l’erba, seppur imperfetta e antiestetica, del proprio campo di gioco.

Fuor di metafora, se si guarda alle sole partite giocate in casa dai blucerchiati, la media-punti racimolata dalla squadra di Giampaolo è praticamente da scudetto: su 12 partite giocate a Genova, infatti, sono ben 26 i punti raccolti da Quagliarella e compagni, frutto di 8 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte, per un totale di 27 gol fatti – 3° attacco casalingo del campionato – e 11 subiti. Solo la Juve ha fatto meglio, con 31 punti in 12 partite. La media punti al “Ferraris” è dunque di 2,17 punti a match giocato, una vera enormità. Questo dovrà essere il vero asso nella manica su cui puntare per la corsa all’Europa, soprattutto per quanto riguarda gli scontri diretti con Udinese e, a questo punto, anche Inter, vista la crisi dei nerazzurri che potrebbe spingere la squadra di Spalletti a lottare addirittura solo per l’Europa League. Insomma, contro il Verona, date anche le defezioni certe e possibili per Giampaolo, sarà questo il vero e proprio punto di forza della squadra di Giampaolo, la carica trasmessa dall’inesauribile spinta del proprio pubblico.