Connettiti con noi

Gli Ex

Sampdoria Juventus, nessun dubbio: «Gara insidiosa. Ranieri stratega»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Simone Bentivoglio, ex di Sampdoria e Juventus, ha parlato del match di domani tra le due squadre. Le sue parole

Simone Bentivoglio, ex di Sampdoria e Juventus, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Up&Downdel, in merito al match di domani tra le due squadre. Le sue parole.

SAMPDORIA – «Le insidie penso che ci siano in ogni partita, la Sampdoria ha dimostrato di poter fare ottime partite anche contro le grandi squadre, ad esempio contro l’Inter. Poi Ranieri è uno stratega e saprà sicuramente mettere in difficoltà la Juventus».

CENTROCAMPO JUVENTUS – «Avere una fisionomia e dei titolari penso che sia importante a questo punto della stagione, non solo per il campionato ma soprattutto per la Champions League. Quando gira bene anche la Juventus ottiene risultati diversi».

BUFFON – «È una leggenda, una persona che oltre ad essere un grande giocatore ti trasmette anche grandissimi valori. Non è un caso che tutti nel mondo del calcio lo rispettino. Ricordo quando ero nel settore giovanile, era sempre molto positivo e costruttivo con noi giovani e da parte di un campione del genere non è scontato».

ATTACCO JUVENTUS – «Secondo me non ne ha bisogno, ha bisogno solo che tutti siano in una condizione di forma importante per questo finale di stagione. Ha giocatori di grandissimo livello e calciatori che potrebbero essere adattati, non credo servano altri calciatori perché ha già giocatori di primissimo livello».

PIRLO – «Sta cercando di mettere dentro la sua idea di gioco. È chiaro che qualche anno d’esperienza in più non gli avrebbe fatto male, ma è capitata l’occasione e dunque perché non sfruttarla. Comunque la Juve può ancora vincere tutto e resta la favorita anche in Serie A nonostante qualche punto di svantaggio. I bilanci andranno fatti a fine stagione».

SCUDETTO – «Quest’anno è tutto particolare, ma credo che Inter, Milan che non è più una sorpresa e Juventus lotteranno fino alla fine. Se dovessi dire un nome direi comunque Juventus che può recuperare dei punti importanti trovando continuità e facendo un bel filotto di risultati».

Advertisement

News

Advertisement