Sconcerti: «La Samp è morta dentro»

© foto www.imagephotoagency.it

Caos Sampdoria: mancata cessione e crisi di risultati. Il dispiacere di Sconcerti: «Buona squadra, ma morta dentro»

La Sampdoria aspetta ancora di sapere quale sarà l’allenatore che siederà sulla panchina al ritorno in campo contro la Roma, partita in programma il 22 ottobre. La  delicata situazione blucerchiata è stata analizzata, sulle frequenze di TMW Radio, da Mario Sconcerti.

«Mi dispiace per la Sampdoria, una buona squadra ma che è vuota, morta dentro. Ed è ancora più strano perché Di Francesco è un allenatore che non dà quest’impressione. Probabile che questa trattativa, molto strana, per la cessione della società abbia inciso. Sono 13 mesi che ballano 20-30 milioni, non sono stati corretti. Non bisogna mai dare un alibi al giocatore, perché lo userà».