Sampdoria, l’ex Brignoli: «All’esordio presi 5 gol. Quanti insulti a Cassano»

brignoli sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria, l’ex Brignoli ricorda l’esordio allo Juventus Stadium: «Quel giorno presi 5 gol, anche da Chiellini. Cassano? Quanti insulti, i suoi tiri erano imparabili»

Così come Emiliano Viviano, anche l’altro ex portiere della Sampdoria Alberto Brignoli è stato ospite di Football Clan, la web serie di Calciatori Brutti. L’estremo difensore, ora all’Empoli, ha ricordato il suo sfortunato esordio in blucerchiato, arrivato contro la Juventus.

ESORDIO – «L’anno in cui ero secondo di Viviano ho fatto solo una partita… ho preso 5 gol! È stato il mio esordio in Serie A… bellissimo perché dopo 5 minuti mi hanno fatto gol, dopo 10 hanno espulso Skriniar per fallo da ultimo uomo, e dopo un quarto d’ora perdevamo 2-0. Mi ha fatto gol pure Chiellini al volo da fuori area! Ero andato alla Sampdoria in prestito come primo anno in Serie A, c’era Zenga allenatore, Viviano titolare, e giocavamo Europa League, campionato e Coppa Italia. Guardavo Viviano e pensavo “non ha mai giocato 40 partite in una stagione, ci sono 3 competizioni, magari 7-8 partite riesco a farle”… Le ha giocate tutte lui!».

CASSANO – «Non sapete quanti insulti gli ho tirato quando ci fermavano a calciare in porta a fine allenamento. Lui calciava pianissimo ma mi faceva comunque gol, perché mi prendeva il tempo. Quell’anno c’erano Eder, Cassano, Muriel, Correa, Quagliarella… con gli altri riuscivo a parare, con Antonio mi chiedevo come fosse possibile, e lui mi rispondeva facendo un po’ di scena “Beh, ho giocato nel Real Madrid”. In realtà è tutta questione di spazio e tempi».