Ranieri si accontenta: «Complimenti al Napoli e alla Sampdoria. Siamo vivi»

ranieri sampdoria Napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria-Napoli, la conferenza stampa di Ranieri: leggi le parole del tecnico blucerchiato in diretta dopo la sfida del “Ferraris”

Il tecnico della Sampdoria Claudio Ranieri è intervenuto in conferenza stampa per analizzare la sconfitta rimediata al “Ferraris” contro il Napoli: «Peccato, abbiamo fatto una partita gagliarda e volitiva. Quando sbagli contro le grandi squadre, il prezzo da pagare è alto. Complimenti a loro, ma anche a noi perché siamo vivi. I cambi non ci hanno permesso di schermare Demme».

«Fumogeno? È stato bravo Milik a piazzarsi bene sul cross, ma dovevamo essere più arcigni e duri. Il palo di Ramirez? Gaston ha fatto la cosa più giusta, colpendo la palla nel modo giusto. Purtroppo il piede destro non è come il sinistro».

«Andiamo a Torino con lo stesso spirito di oggi. Avrei sperato di fare punti nel nostro fortino, ma questa sconfitta ci può stare perché dietro c’è una grande prestazione. Ci sarà da lottare e soffrire, stiamo sempre con l’acqua sul filo delle labbra. Dobbiamo saper navigare nel mare periglioso. Siamo a Genova…».

«Cori? Mi dispiace tantissimo. Sono molto legato a Napoli. Chiedo scusa a tutti i tifosi napoletani, ma i blucerchiati sono bravi. Si saranno sfogati con l’arbitro, magari erano un po’ arrabbiati».

«Troppi gol? In alcune situazioni non siamo così determinati. Ma non me lo so spiegare, è la legge del tutto o nulla. È come se dovessimo subire per reagire, ma perché?».