Sampdoria, parlano i numeri: il mercato è stato perfetto

Sampdoria streaming
© foto Valentina Martini

I nuovi arrivati incidono positivamente sull’andamento della Sampdoria in campionato: il mercato condotto dalla società si rivela vincente

Non tutti i tifosi blucerchiati, al termine del calciomercato estivo, erano completamente soddisfatti di come la società avesse gestito le operazioni di calciomercato. Gli addii di Schick, Muriel, Fernandes e Skriniar sembravano pesare molto, a fronte soprattutto del fatto che l’attaccante designato per sostituire il ceco, Zapata, era arrivato nelle ultime ore di trattative. Destava qualche dubbio anche l’arrivo di Caprari, giocatore tutto da verificare in un attacco a due, così come la cifra elevata promessa al Sassuolo per Ferrari. Con 11 partite di campionato alle spalle, adesso, un primo bilancio lo si può tracciare: e ciò che balza agli occhi è che le preoccupazioni per il mercato condotto sono state spazzate via in men che non si dica dalle ottime prestazioni dei blucerchiati e, in particolare, proprio di quei giocatori che sono arrivati a Genova in quest’ultimo calciomercato.

Un dato molto interessante riportato da La Gazzetta dello Sport rende l’idea del positivo impatto dei nuovi giocatori sulla Sampdoria di questo campionato. I blucerchiati sono, dopo la Fiorentina, primatista in questa speciale classifica, la squadra di questa Serie A che ha segnato più reti con i nuovi arrivati. La squadra viola, come si diceva, guida la classifica in virtù di 15 gol arrivati dai nuovi acquisti. La Sampdoria insegue in seconda posizione a quota 11, frutto delle 4 reti di Zapata, delle 3 di Caprari, delle 2 di Kownacki e delle marcature singole di Ramirez e Ferrari: un piazzamento di tutto rispetto, si potrebbe dire da Champions League del mercato. Un totale di 11 reti su 24 sono dunque arrivate dai volti nuovi, una percentuale del 46% che rende l’idea di quanto abbia inciso il mercato in questo ottimo avvio di stagione blucerchiato. Basta dare un occhio all’altro lato della città per capire quanto diversa sia la situazione: il Genoa ha acquistato 12 nuovi giocatori quest’estate, ben 5 più della Samp: i gol arrivati dai nuovi sono stati solo 2 su 10 totali, entrambi realizzati da Galabinov. Non sempre dunque quantità è sinonimo di qualità: e la Sampdoria sembra aver perfettamente capito la lezione, operando in sede di mercato seguendo il mantra “pochi, ma buoni”.