Connettiti con noi

Esclusive

SN24 – Malagrida: «Secondo posto possibile. Sogno l’esordio con la Sampdoria»

Pubblicato

su

Esclusiva SampNews24 – Lorenzo Malagrida, attaccante della Sampdoria Primavera, ha parlato in vista del derby con il Genoa

La Sampdoria Primavera si avvicina al tanto atteso derby contro il Genoa. Un appuntamento da non sbagliare sia per mantenere alto l’onore cittadino sia per proseguire la cavalcata al secondo posto. Un obiettivo perseguibile secondo Lorenzo Malagrida, talentuoso attaccante blucerchiato che spesso si è messo in mostra nel corso di questa stagione. Ecco le sue dichiarazioni, in esclusiva, ai microfoni di sampnews24.com.

DERBY – «Il derby per me è sempre una partita bellissima da giocare, per l’importanza che ha nella città di Genova anche a livello di Primavera, e soprattutto per me che sono ligure. Nello spogliatoio si respira un’aria di concentrazione ma anche di serenità, perché sappiamo che nonostante sia un derby vale tre punti come le altre partite».

OBIETTIVO SECONDO POSTO – «No non è impensabile, proveremo sicuramente a vincere il maggior numero di partite possibili, la priorità è raggiungere i playoff e affrontare ogni partita con l’atteggiamento giusto».

TUFANO – «Il mister Tufano chiede molto ma dà altrettanto alla squadra, ci aiuta a non sbagliare mai l’atteggiamento e rimanere sempre sul pezzo, oltre a darci insieme ai componenti del suo staff tutti gli insegnamenti tecnico-tattici di cui abbiamo bisogno».

JOLLY OFFENSIVO – «Quest’anno ho ricoperto molti ruoli adattandomi alle richieste dell’allenatore e della squadra, penso che giocare in più ruoli sia un occasione per migliorare tatticamente e avere maggiori chance di giocare in futuro. Il mio obiettivo personale è completare la maturazione necessaria per giocare un giorno nel calcio dei grandi».

PRIMA SQUADRA – «Allenarsi con la prima squadra e avere a che fare con grandi giocatori come Quagliarella, Candreva e Caputo è una gioia e un’emozione: vederli da vicino e giocarci insieme a loro è sempre un’occasione per imparare e prendere spunto, passare da vederli in televisione ad allenarsi con loro è una soddisfazione incredibile e un momento di crescita».

PUNTI DI RIFERIMENTO – «Quest’anno ho avuto l’occasione di vedere Stefano Sensi da vicino e sono rimasto colpito dalle sue capacità tecniche e dalla visione di gioco, è una grande opportunità essere in campo con giocatori del suo calibro e spero di imparare il più possibile da lui perché è un calciatore al quale vorrei assomigliare».

ESORDIO IN SERIE A – «L’esordio in Serie A è l’obiettivo principale e il sogno di ogni bambino che inizia a giocare a calcio, ma anche il punto di partenza per fare ciò che amo di più: sogno l’esordio a Marassi con la maglia blucerchiata».