Sampdoria-Roma, Pradè: «Prevale l’amarezza, ma sono contento»

Pradè Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il responsabile dell’area tecnica della Sampdoria analizza il pareggio ottenuto contro la Roma: poi si concentra sui singoli

La Sampdoria esce a testa alta dal “Ferraris” malgrado la beffa finale di Edin Dzeko che ha permesso alla Roma di agguantare il pareggio. Le sensazioni al termine della sfida sono discordanti, ma Daniele Pradè sa osservare il lato positivo: «Prevale l’amarezza perché prendere un gol al 90′ distrugge l’obiettivo, ma sono contento. Abbiamo affrontato con coraggio una squadra forte, peccato per l’infortunio di Praet. Difficilmente parlo dei singoli, ma lui è un calciatore internazionale e spero non si sia fatto nulla di grave. Gli faccio personalmente i miei complimenti, parla poco ma si fa vedere sul campo. Il risultato alla fine ci può stare, anche se abbiamo avuto un paio di occasioni per chiudere la partita. Domenica ci ritroveremo di fronte lo stesso avversario e i tempi di recupero sono lunghissimi, però chi andrà in campo saprà dare il massimo come sempre. Quagliarella? Abbiamo corso il rischio, lui si è reso subito disponibile ed era una nostra idea sostituirlo dopo un’ora di gioco. Poi ha sentito il riacutizzarsi del dolore ed è stato fatto uscire prima. Il pubblico è il nostro dodicesimo uomo in campo, all’inglese, attaccato e capace di attaccare insieme alla squadra – conclude il responsabile dell’area tecnica blucerchiata. Ci tengo a ringraziare i nostri tifosi».