Sampdoria, che rimonta! Roma battuta 3-2

esutanza sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Super-rimonta della Sampdoria sulla Roma: Praet, Schick e Muriel firmano il 3-2 dei blucerchiati, che tornano alla vittoria

La Sampdoria gestisce bene il pallone nei primi minuti, ma al 4′ la Roma passa già in avanti: Emerson Palmieri prova il tiro da fuori area, Puggioni para ma sulla sua respinta arriva puntuale Bruno Peres, che da distanza ravvicinata insacca il pallone in rete. Alla prima occasione, i giallorossi sono già avanti 1-0. Cinque minuti dopo, Dzeko ha l’occasione per il 2-0, ma il suo colpo di testa è troppo debole per impensierire il portiere avversario.

La risposta dei blucerchiati arriva al 12′, quando Bruno Fernandes lanciato a rete da un bel cross si divora il gol del pareggio a tu per tu con Szczesny, che effettua una grande parata. E’ di nuovo il portoghese al 19′ ad andare vicino al gol, ma il suo tiro dal centro dell’area finisce alto sopra la traversa. Il pareggio della Sampdoria arriva al 20′: Muriel con una serie di dribbling si intrufola in area dalla destra e il suo cross rasoterra viene intercettato da Praet, che con una zampata vincente segna la sua prima rete stagionale. 1-1!

Al 28′ bell’aggancio di Dzeko che, spalle alla porta, lascia il pallone per Nainggolan: il belga arriva a rimorchio ma spara alto e si divora il 2-1. Torreira finisce per primo sulla lista degli ammoniti, stendendo Perotti per evitare una pericolosa ripartenza. La Sampdoria argina bene le incursioni avversarie e propone un bel calcio, creando occasioni ma non riuscendo a concretizzare: il primo tempo si chiude quindi con una rete per parte.

La seconda frazione si apre con un cartellino giallo rifilato a Vermaelen, troppo duro nel tackle su Muriel. Al 6′ splendida apertura di prima da parte di Strootman: Dzeko raccoglie e lascia partire il sinistro a incrociare, ma non trova la porta di nulla. Al 16′ l’autore del gol blucerchiato Praet lascia il posto al più fresco Linetty. Un minuto Puggioni viene chiamato in causa, parando un destro secco di Nainggolan lasciato troppo solo al limite dell’area. Dopo venti minuti spenti, la Roma risveglia la partita: Palmieri va via bene sulla sinistra e mette in mezzo per Dzeko, che anticipa Skriniar e sorprende Puggioni sul primo palo.

Giampaolo si gioca la carta Schick e richiama in panchina Bruno Fernandes. Scelta azzeccata, perchè è proprio il ceco al 26′ a ristabilire immediatamente i conti: torre di Muriel, stop di petto e destro chirurgico che trafigge Szczesny. Sempre Schick, con una ripartenza letale, costringe Rudiger a prendersi il giallo per fermarlo. Dalla punizione conquistata arriva il clamoroso 3-2: al 28′ Muriel si incarica della battuta e una deviazione decisiva di un giocatore giallorosso spedisce la sfera in porta. Che emozioni al “Ferraris”!

Mister Spalletti corre ai ripari e mette dentro sia El Shaarawy che Totti: escono De Rossi e Peres. Tra le fila della Sampdoria dentro Djuricic, fuori Muriel. Proprio come nella partita di Coppa Italia, al 39′ Bereszynski si lascia scappare El Shaarawy, il cui gol viene evitato solamente da un grande intervento di Puggioni. Arriva il momento anche per Paredes, che rileva Strootman. Al 44′ Szczesny compie un miracolo su Djuricic che, involato verso la porta, si permette un dribbling in più e salta il difensore avversario, ma a tu per tu col portiere giallorosso si strappa i capelli per la parata: una deviazione quasi fortuita con il braccio gli nega il gol, e Rudiger riesce a pulire l’area con un colpo di testa. La Roma nel recupero ottiene un calcio di punizione battuto da Totti, ma Puggioni gli dice di no. La Sampdoria torna alla vittoria davanti al proprio pubblico e lo fa con una rimonta da brividi! Tre punti fondamentali per la classifica e un’incoraggiante prestazione.