Connettiti con noi

Avversari

Salernitana, Nicola: «Sampdoria bella squadra. Il pugno in panchina…»

Pubblicato

su

Davide Nicola, allenatore della Salernitana, ha commentato la vittoria ottenuta contro la Sampdoria: le sue parole

Davide Nicola, allenatore della Salernitana, ha commentato la vittoria ottenuta contro la Sampdoria. Le sue parole ai microfoni di DAZN.

PUGNO IN PANCHINA – «Non era un pugno per l’occasione sciupata ma per l’azione. Mi sarebbe piaciuto che farebbe gol. Poi alla fine era fuorigioco. La mano sta benissimo».

VITTORIA – «Adesso dobbiamo recuperare velocemente. Qualcuno mi guardava come se mi chiedesse un’ora di pausa per godersi la vittoria. Oggi era difficile sia per noi che per loro. La Sampdoria è una gran bella squadra, ha qualità e ci ha messo in difficoltà. Loro hanno giocato e ci hanno messo in difficoltà più di una volta. Nel secondo tempo complici alcune ammonizioni di troppo ci ha fatto abbassare il baricentro. Il merito comunque va anche agli avversari».

EDERSON – «Fermo restando che noi abbiamo un centrocampo molto competitivo, perché oltre a Ederson anche Bohinen si sta integrando. Lo stesso Coulibaly è in modo perpetuo. Kastanos ha qualità deve solo completare la maturazione. Sono soddisfatto. Ederson ha espresso il 60% delle qualità che ha. Da poco gioca nel campionato italiano e può giocare in tutte le posizioni di centrocampo, ha passo per fare la mezzala e sa giocare dietro la punta. Spero che continui così con questa fame».

SALVEZZA – «Vedo quello che avviene sempre tra di noi da quando sono arrivato. C’è empatia, c’è gruppo, è tutto molto forte. Ci diciamo le cose in faccia, in maniera educata sempre. Credo che non si possa provare una rincorsa del genere se non hai oltre al gioco una condivisione totale. Sono felice per loro. Io penso già a mercoledì. Loro si godano un’ora la vittoria, ma poi che ci si rimetta subito a lavoro».