Linetty è fondamentale: quanto manca alla Sampdoria

© foto Valentina Martini

L’assenza di Linetty è coincisa con 5 gare senza vittoria: il suo ritorno può ridare alla Sampdoria lo smalto giusto per tornare a vincere

Le recenti prestazioni della Sampdoria, Napoli a parte, non hanno certo lasciato il sorriso sulla bocca dei tifosi blucerchiati. Dopo la vittoria contro la Juventus la Sampdoria è andata incontro in campionato a quattro sconfitte e un pareggio – che sa di sconfitta per come è arrivato, a Cagliari – e all’eliminazione dalla Coppa Italia. In tutte queste partite, il filo rosso è stato la mancanza di Karol Linetty. Il centrocampista polacco, fermatosi durante la rifinitura prima della trasferta di Bologna, ha dovuto stare fermo per circa un mese, costringendo il tecnico blucerchiato Giampaolo a fare i salti mortali per schierare un centrocampo competitivo ad ogni partita, date anche le condizioni non perfette di Praet.

Il belga e soprattutto il polacco sono mancati parecchio alla squadra: il dinamismo di Linetty, la sua cattiveria agonistica, la capacità di ringhiare per 90′ sulle caviglie degli avversari e la sua capacità d’inserimento, che i tifosi blucerchiati hanno imparato ad apprezzare quest’anno, si sono sentite proprio quando sono venute a mancare. Il centrocampo blucerchiato ha così perso un elemento cardine, il suo equilibratore: l’elemento la cui presenza ha consentito alla Sampdoria, fino alla partita contro la Juve, di esprimersi appieno. Certamente poi, oltre all’infortunio del numero 16 sono subentrati altri fattori che hanno reso difficile alla squadra di Giampaolo esprimersi come aveva abituato, come il calo di Zapata e, per alcune partite, l’assenza di Strinic. Il recupero di Linetty potrebbe però essere fondamentale per ritrovare quello smalto perso, già a partire dalla partita contro la Spal. Per restare nelle zone alte della classifica, la Sampdoria ha bisogno di ritrovare il suo soldato a centrocampo.